Utente 606XXX
Gentili dottori, ho effettuato in data 19 Aprile 2007, le analisi del sangue per farmi prescrivere la pillola anticoncezionale. Mercoledì 23 ho ritirato le analisi: tutti i valori sono nella norma, tranne le transaminasi:

tranaminasi GOT: 68 (valori di riferimento sono 10-35)

transaminasi GPT: 127 (valori di riferimento sono 25-65)

L'epatologo mi ha prescritto altre analisi, nello specifico: EBV, HCV, CMV e da ripete le transaminasi. Quindi mi ha riferito che le transaminasi alte possono dipendere da epatite C, mononucleosi oppure dall'assunzione di troppi farmaci, ad esempio di paracetamolo.

Credo sia impossibile che io abbia contratto l'epatite C, in quanto sono ancora vergine (quindi niente rapporti sessuali), non ho effetutato nessuna trasfusione ne sono venuta a contatto con qualcosa di infetto, e non bevo ne alcolici ne super-alcolici. L'epatologo mi ha detto che i sintomi della mononucleosi sono febbre alta (non ce l'ho), linfonodi della gola e dell'inguine ingrossati (e non li ho).

Volevo sapere se può dipendere dal fatto che, soffrendo di emicrania, nelle ultime settimane ho preso Efferalgan (paracetamolo) forse in dosi eccessive, cioè 3 compresse a settimana in media.

Oppure se può dipendere dal fatto che sono dimagrita 4kg in un mese e quindi l'alimentazione può influire sulle transaminasi.

Se non dovessi avere nè epatite C nè mononucleosi e le transaminasi dovessero risultare alte di nuovo, da cosa può dipendere? Sono veramente molto agitata....

Ringrazio in anticipo per la risposta...
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile signora, la dose di paracetamolo che ha preso è bassissima quindi lo escluderei. L'epatite C si può contrarre anche da vergine, presso ambulatori odontoiatrici, estetisti e altri luoghi in cui si usino lame e punte non accuratamente sterilizzate. La trasmissione sessuale dellla C è rarissima. Le transaminasi possono elevarsi anche per disordini alimentario altri disturbi non infettivi.
[#2] dopo  
Utente 606XXX

Iscritto dal 2008
Dottore, la ringrazio per la risposta. Le volevo dire che non vado dal dentista da 6 mesi in quanto non ho problemi ai denti, dall'estetista non vado mai proprio per evitare di venire contatto con strumentazione infetta o non sterile. Sono solamente andata dal parrucchiere, dove usa ovviamente forbici per il taglio dei capelli, ma cmq sono strumenti sterilizzati prima di ogni uso.

Secondo lei può darsi che io abbia la mononucleosi? Ho 24 anni, e non mi è MAI capitato di avere i valori delle transaminasi così alti, e poi un mese prima di fare le analisi del sangue, sono dimagrita 4kg (come le dicevo prima) quindi ho avuto un alimtenazione controllata (sono seguita da una dieteloga nutrizionista)...

In caso le tranaminasi dovessero risultare sempre alte, ma non ho contratto nè epatite C nè mononucleosi, come si fa a capire se si tratta di disturbi alimentari? Ci sono alimenti particolari chye devo evitare per far tornare i valori nella norma?

Io abito a Roma, e volevo sapere se lei sa indirizzarmi da qualche specialista o dottore in caso le analisi si dovessero ripresentare con i valori alti...

La ringrazio veramente molto...
[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile signora mi sembra che lei sia già seguita da un epatologo, si affidi con fiducia alle sue indicazioni. Riguardo l'EBV vi sono forme totalmente asintomatiche in cui c'è ugualmente l'epatite. La cosa più importante è escludere l'epatite C.
[#4] dopo  
Utente 606XXX

Iscritto dal 2008
Dottore, le torno a scrivere dopo qualche giorno, con belle notizie. I valori delle transaminasi si sono ristabiliti e sono tutti nella norma. L'epatologo mi ha prescritto anche la fosfatasi alcanina e la gamma-GT: TUTTE NELLA NORMA!!!! :D
[#5] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Sono molto contento della notizia.