Utente 291XXX
Buongiorno dottore, da qualche tempo si sono gonfiati i dotti salivati (quella specie di tubicini sotto la lingua) e mi sono venute delle palline (come delle ghiandoline ben distinte e mobili, non doloranti, di max 3 mm) dentro le labbra, appena sottopelle. Da diversi anni ho la ghiandola parotide destra leggermente ingrossata. La mia paura è che si tratti (sono un po' ipocondriaco!!) di linfoma di basso grado (dato che è parecchio che ho dei linfonodi leggermente ingrossate da un solo lato). Le volevo chiedere allora quali sintomi da quando prende le ghiandole salivari. La ringrazio, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno
per quanto da lei riferito la situazione é abbastanza confusa: lo sbocco dei dotti salivari delle ghiandole sottomandibolari ( e sottolinguali) si trova nel pavimento della bocca alla base del frenulo linguale (quel filetto che lo collega la lingua attaccandovisi sotto). I dotti salivari, o comunque la zona dove essi sboccano, può essere sede di infiammazioni di varia natura ed in tutti i casi presentare un leggero rigonfiamento appunto.
I linfonodi ingrossati sono anche essi segno di processo, quantomeno, infiammatorio di varie origini e quindi un segno abbastanza aspecifico di per se: può bastare un forte mal di gola a farli ingrossare, oppure una faringite complicata con una tonsillite.
In ogni caso, risultano ingrossati da che lato?
La parotide destra, che Lei riferisce ingrossata da un po', lo é per una causa nota? Calcoli (che per altro potrebbero essere anche presenti nelle ghiandole sottomandibolari, giustificando in parte la sua attuale sintomatologia intraorale, sialoadeniti croniche?
Inoltre le palline sottomucose nelle labbra potrebbero essere segno di una stomatite, un 'infiammazione del cavo orale.
Pensare quindi ad un linfoma a basso grado delle ghiandole salivari sottomandibolari appare quanto meno prematuro, prima di avere eseguito le opportune valutazioni diagnostiche atte ad escludere gli altri molteplici quadri clinici ipotizzabili.
Le consiglio pertanto una visita specialistica (o quante ne ritiene opportune) al fine di poter eseguire con adeguata prescrizione gli esami più opportuni atti a valutare le Sue problematiche.
Solo cosi potrà avere conforto dei suoi timori forse imputabili più alla sua condizione di incertezza ed a diagnosi eseguite senza una validazione specialistica di quadri clinici per altro molto complessi come quello del linfoma.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 291XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno, la ringrazio per la sua risposta. Le confermo che ad essersi gonfiati sono entrambi gli sbocchi dei dotti salivari delle ghiandole sottomandibolari. Ormai è più di un mese che sono così, le loro dimensioni non sono cambiate e non ho avuto mal di gola o altri sintomi del genere. Ho letto delle calcolosi, ma dovrebbero dare dolore e peggiorare durante la masticazione, ma non ho nulla di ciò. Diciamo che l'associazione parotide e altri linfonodi gonfi da tanto tempo, ghiandoline dentro le labbra, gonfiore delle ghiandole salivari mi ha fatto pensare a questo. Quali sono i sintomi che tale patologia può dare? Ci sono linfonodi o ghiandole nelle labbra che possono aumentare di dimensioni con un linfoma? La ringrazio per la sua pazienza!
[#3] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Buongiorno
il corredo sintomatologico del linfoma é molto variegato, e non consente mai una diagnosi di certezza.
La Sua situazione appare meritevole di una prima valutazione specialistica con esami non invasivi mirati alle ghiandole salivari ed il linfonodi del collo.
Una volta ottenuto l'esito di tale esami sarà opportuno eventualmente relazionarlo alla sintomatologia che Lei riferisce e procedere ad esami più approfonditi ed invasivi che consentano una diagnosi certa e potranno confortare i Suoi timori.
Cordiali saluti