Utente 382XXX
Salve,
ho 40 anni, svolgo attività fisica regolare, non fumo né bevo. Da qualche mese, avverto un dolore localizzato all'inguine sinistro, che si irradia al testicolo sinistro e alla base pelvica del pene, sempre a sinistra; il dolore non si presenta sempre, anzi a volte sembra svanire del tutto. Ho notato che tende ad acutizzarsi dopo l'erezione, con una sensazione connessa di gonfiore ai testicoli. Stando seduto o sdraiato, fa meno male; in piedi, invece, lo avverto di più. La sensazione è quella di una corda stretta all'inguine, che avvolge la coscia interna sinistra. Noto anche un senso di pesantezza pelvica, a volte. Non mi era mai accaduto e pensavo che sarebbe scomparso, ma ora, vedendo che non accenna a passare, sono preoccupato. Ho prenotato una visita, ma c'è da aspettare, quasi un mese. Nel mentre, sono in pensiero, avendo anche una relazione alla quale tengo moltissimo e che non vorrei fosse pregiudicata da questo problema, con ripercussioni erettive. Sono molto giù di morale e preoccupato.
Cosa potrebbe essere accaduto? Dalla descrizione, pensate sia grave o che potrei avere problemi seri?
Vi ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la causa del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Un cordiale saluto