Utente 288XXX
Gentili dottori,
sono una donna di 36 anni al 4 mese di gravidanza. Ho sospeso l'atenololo appena ho scoperto di essere rimasta incinta, ma adesso la mia pressione sta facendo le bizze, per cui dovrei ricominciare a prendere i farmaci per evitare spiacevoli sorprese. Ho però un problema: ginecologo e cardiologo non sono in accordo sull'utilizzo dell'Atenol in gravidanza, e l'uno mi ha fatto leggere informazioni su Internet in cui se ne vieta l'uso, e l'altro siti in cui se ne consiglia l'uso anche per prevenire la preeclampsia. Io ovviamente mi sento persa e non sotto controllo...Chi ha ragione dei due? Ed eventualmente cosa si può assumere per ipertensione cronica lieve in gravidanza?
Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Diciamo che il beta bloccante in questione influenzerebbe anche il battito cardiaco fetale.
E' oportuno impiegare altri farmaci, se veramente necessario (calcio antagonisti, ACE inibitori...)
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la tempestiva risposta...
L'alternativa che mi era stata proposta era l'Aldomet, oppure l'aspirinetta. Ma da cosa dipende la scelta del farmaco? Io ho lo minima che molto spesso supera i 90, arriva anche a 95.
La ringrazio ancora.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
se quelli sono i valori forse eliminando il sale dalla dieta dovrebbe avere dei buoni risultati. La controlli quotidianamente.
L' aspirinetta con la pressione arteriosa non ha niente a che fare.
Cordialmente
cecchini