Utente 242XXX
buongiorno cari medici,scrivo finalmente abbastanza tranquillo e libero da ansie,quindi in grado di analizzare bene la mia situazione,pwer cui mi avvalgo ancora una volta della vostra professionalita per mettere la parola fine ad un capitolo molto difficile della mia vita.
Volevo chiedervi una risposta pragmatica seria e molto importante,senza sfociare in analisi psicologiche..ma solamente fisiologiche...
alla luce degli esami ormai effettuati e credo che non ne effettuero piu....
vorrei che siate voi a trarre le conclusioni per me.
-molti ecg tutti senza anomalie alcune
-ECO delle carotidi e vicine..(senza spessore intimale aumentato)
-eco stress massimale nella norma
-coronaro tc(senza contrasto e con calcolo del calcium store index pari a 0)
-prova da sforzo con bpm 180 sotto massimo sforzo ...

priva di variazioni della norma nemmeno lievi..
HO VISSUTO ANNI DI GRANDI PAURE ORMAI SPERO SEPOLTE...ALLA LUCE DI TALI ESAMI POSSO (COME AVETE DETTO VOI DA SEMPRE )ARCHIVIARE
la possibilita di avere una malattia coronarica anche lieve anche in eziogenesi??
il calcium 0???esclude ogni cosa?? saluti con affetto sono impaziente di una vostra risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La coro TAC non esclude ogni cosa, come dice lei, ma è un'indagine che se viene fatta in soggetti come lei, più nel tentativo di dimostrare che non ci sia alcun problema coronarico, che non per il contrario, è affidabile e quindi direi che si può escludere che lei oggi sia un coronaropatico...
Sul domani non ci si può esprimere a meno che non si sia dei "veggenti".... diciamo che se lei non ha fattori di rischio cardiovascolari le probabilità di sviluppare in futuro il problema sono decisamente molto basse.....
Saluti
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
grazie dott Rillo...pero c' è una cosa ancora che per amore del discorso non mi è chiara...allora l'aterosclerosi e una malattia a lento e lungo decorso...cioè la formazione di placche è lunga decenni che io sappia....quindi la loro formazione per uno che avra un evento ipotesi a 50 anni è di molti anni prima...valutando l apparato cardiaco tramite ecostress massimale coro tc (con calcium score zero)cioe con assenza di calcificazione e con ecodoppler tsa e varie prove da sforzo ...si è esclusa la presenza di placche come mi ha detto con una predittivita negativa di oltre il 99 per cento....indi per cui scongiurata la presenza di malattia ateromatosa anche iniziale..(studi dimostrano che le placche si trovano anche su ventenni o addirittura teenager morti per morte violenta in autopsia),sono daccordo che nessuno sia veggente e che tutto puo succedere ...ma se non c e nulla che mi sfugge abbiamo le basi per suppore che l amlattia non sia presente in me..OPPURE HO TRALASCIATO QUAOLCOSA DI FONDAMENTALE CHE VOI MEDICI OVVIAMENTE PIU DI ME SAPETE?????
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non ha tralasciato nulla... stia tranquillo, cerchi di vivere serenamente e in maniera quanto più salutare possibile (cosa che dobbiamo fare tutti).
Saluti
[#4] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
ho ancora un ultima domanda...la ricerca calcium-score con metodo di agaston pari a 0??collegata a prova da sforzo ecostress massimale e eco tsa??escludono completamente la malattia aterosclerotica??? se si perche ?? ho bisogno di avere chiaro questo concetto in testa...grazie siete stupendi
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Rilegga la mia replica #1 di lunedì 25 febbraio 2013...
la pregherei di non ripetere sempre le stesse domande che richiedono le medesime risposte....capisco quello di cui lei ha bisogno, ma cerchi anche di comprendere quello che noi le diciamo.....
Saluti