Utente 292XXX
Buongiorno,
ho eseguito un holter ecg per palpitazioni frequenti dal quale emergono alcuni episodi di tachicardia sinusale inappropriata a 180 di fc.
Vorrei sapere cosa significa e quando è corretto parlare di tachicardia sinusale inappropriata oltre a quali esami ( se ce ne sono) è corretto eseguire. Mi è parso di capire che con questa tachicardia non è assolutamente necessario eseguire uno studio elettrofisiologico...
vi ringrazio per l'attenzione
saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La diagnosi di tachicardia sinusale inappropriata viene formulata per esclusione...quindi occorre escludere tutte le cause di tachicardia sinusale appropriata (ad esempio secondaria ad ipertiroidismo o ad anemia o da alterazioni surrenaliche etc etc.). Va anche in diagnostica differenziale con la tachicardia posturale...in ogni caso lo studio elettrofisiologico non è indicato..
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 292XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio molto!
mi sono un'pò spaventata perchè non
pensavo di arrivare a frequenze cosi elevate! (assumo 100mg quotidianamente di seloken)
saluti