Utente 658XXX
Gentilissimo dottore io e mio marito stiamo cercando di avere un bambino da ormai due anni. Dopo 10 mesi di tentativi sono rimasta incinta ma purtoppo ho perso la bambina per una triploidia e sia il ginecologo che il genetista ci hanno detto che è stato un puro incidente senza consigliarci di fare altri esami (abbiamo entrambi 30 anni). Adesso stiamo di nuovo cercando un bambino da 8 mesi ma senza rusiltati. Io ho fatto gli esami di routine che sono risultati tutti negativi e mio marito ha fatto lo spermiogramma e la spermiocoltura. Sono arrivati oggi i risultati dello spermiogramma e a apettiamo per i prossimi giorni quelli della spermiocultura. In laboratorio mi hanno detto che la mobilità è ridotta ma il risultato generale non è preoccupante. Lei mi sa gentilmente dire qualcosa al rigurado? le scrivo i risultati eseguiti che hanno come valore di riferimento WHO 1999. Volume ml 1,8, ph 7,8, Colore Bianco avorio, formazione coagulo assente, liquefazione a 20 min completa, viscosità normale, n. di spermatozoi/ml 295.000.000, n. totale di spermatozoi 531.000.000. Progressiva rapida a 6, progressiva lenta b 14, non progressiva 0, statica 80, zone di agglutinazione assenti, leucociti rari, eritrociti assenti, cellule epiteliali assenti, batteri assenti. Morfologio spermatozoi tipici 28%, atipici 72%. Acrosomi normali 30, alterai 48, assenti 22. Teste normali 36, amorfe 54, rotonde 2, angolate 8, doppie 0, isolate 0. Flagelli normali 88, anomali 8, doppi 0, avvolti 0, isolati 0, corti 4. residui citoplasmatici assenti 96 presenti 4, testa 0, coda 0, parte intermedia 4. Cellule germinali testicolari immature assenti. Nel ringraziarla anticipatamente la saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice,
l'esame del liquido seminale di suo marito presenta in effetti una riduzione della motilità progressiva che deve essere attentamente valutata anche se il numero degli spermatozoi e gli altri parametri sembrano confermare una situazione non allarmante . Comunque bisogna arrivare a capire perchè il quadro seminale di suo marito non è nella norma . Una astenozoospermia è come un sintomo , un segno clinico che proviene dal laboratorio e che ha alla sua base diverse cause. Prima cosa da fare , in queste situazioni cliniche , è ripetere l'esame del liquido seminale e poi consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana. Anche per lei è consigliata una attenta rivalutazione ginecologica.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

non posso che cofermarle la risposta del dottor Beretta. Visita dallo specialista andrologo, che le consiglierà la esecuzione di altri esami seminali e non per definire la situazione e capire le cause di eventuali alterazioni
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
ALLA LUCE DELL'ESITO DELLO SPERMIOGRAMMA RITENGO UTILE CONSIGLIARE UNA VALUTAZIONE SPECIALISTICA ANDROLOGICA CHE SAPRA' CONSIGLIARVI ESAMI COLTURALI, ECOGRAFICI DI APPROFONDIMENTO
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,
se desidera comunque avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile anche leggere il manuale , scritto dalla dra Elisabetta Chelo , "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma , oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino. Un altro consiglio infine ,se vuole confrontarsi e conoscere altre situazioni o coppie con un problema a riprodursi, è quello di consultare il nuovo forum sull'Infertilità nel sito www.madreprovetta.org.
Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it