Utente 870XXX
buongiorno, sono una donna e ho 44 anni e per altri motivi l'anno scorso ho fatto un eco addome dove: reni in sede con dimensioni nei limiti della norma e discreta rappresentanza cortico midollare, bilateralmente si repertano formazioni cistiche esofiliche con diametro massimo di 7 cm.
a distanza di 10 mesi l'ho ripetuta e ora recita:
i reni sono normali per dimensioni e margini con spessore parenchimale conservato e buona differenziazione corito midollare. cisti renali multiple polidimensionali.
a destra le due cisti più voluminose sono localizzate al polo superiore 5.3 cm e al passaggio terzo medio - terzo inferiore ove la cisti settata misuta 4.3 cm. a sinistra le due cisti più voluminose sono localizzate in sede polare superiore 5.3 cm e al passaggio terzo medio - terzo inferiore ove la cisti sepimentata misura 8.1 cm.
che vuol dire?
come mai le cisti sono aumentate di dimensioni?
il mio problema è che ho da tre giorni mal di schiema forte, all'inizio pensavo fosse lombalgia ma non passa ne con ibuprofene ne con dicoflenac sodico.
che cosa mi sta succedendo?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
16% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
egregia signora,
nel vostro caso sarebbe opportuno inquadrare meglio il quadro patologico prima di parlare di rene policistico; tale patologia a trasmissione autosomica dominante riconosce un'ereditarietà specifica (1 domanda esistono altri casi in famiglia? parenti in dialisi?);di solito è una patologia che alla vostra età dà un quadro di insufficienza renale (quali sono i vostri valori di funzione renale). In alternativa al rene policistico è opportuno parlare di rene multicistico che è un'entità nosologica diversa. Il dolore da Voi riferito può fare pensare anche ad una problematica cistica complicata. Nello specifico consiglierei una doagnsotica di II livello a tipo Uro TAC o URO RMn previa valutazione nefrologica. nella sua città esiste un ottimo centro con professionisti molto qualificati. A disposizione per chairimenti vi saluto
[#2] dopo  
Utente 870XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta.
Il mio medico per il mal di schiena ha sentanziato blocco lombare e lo sto curando con le punture.
Per la cisti grande mi ha detto che dopo gli 8 cm si può siringare e comunque in caso di incidente o forte botta di avvertire i sanitari perchè potrebbe scoppiare.
Mi ha inoltre prescritto una serie di esami sangue e urine per verificare una eventuale insufficienza renale.
Che differenza c'è fra rene poli e multi cistico? I miei famigliari non sono a conoscenza di cisti renali, ma mia figlia di 20 anni ha appena fatto un'ecografia addome per altri motivi e le hanno detto che ha delle cisti renali (non ho ancora l'esito).
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
16% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
egregia signora,
la presenza di un rene multicistico è di solito una condizione benigna che nondetermina un peggioramento degli indici di funzione renale;il rene policistico autosomico dominante è una condizione patologica progressiva che a seconda del grado di espressività determina una insuffcienza renale progressiva fino alla dialisi.Riconosce una trasmissione genetica precisa.Le ribadisco il consiglio di eseguire una valutazione nefrologica presso la sua città ,dove peraltro esiste un ottimo centro nefrologico.AL limite vista la presenza delle cisti anche in vostra figlia sarebbe utile eseguire un eventuale studio genetico. Si affidi con fiducia ai nefrologi a Pavia.
Cordiali saluti