Utente 285XXX
Buongiorno.
Ieri sera alle 18 ho effettuato una autoanalisi del sangue in Farmacia, per uno scrupolo personale dovuto al fatto che mi sono sorte un sacco di paure di aver malattie, in seguito ad una paralisi del VII nervo cranico avvenuta a Dicembre e che ora è pressoché guarita.
Il risultato è stato : Colesterolo 244, Glicemia 139, Trigliceridi < 90.
Avevo finito di pranzare alle 13.30 (pasta, un po' di pane e macedonia di frutta con miele), poi alle 15 circa ho mangiato un cioccolatino. Nient'altro.
Da 5 gg assumo al mattino Deltacortene 25 mg prescritto da un otorino, come ripetizione della cura effettuata a Dicembre dopo la paresi (allora presi in tutto 18 compresse da 25 mg).
Le volevo chiedere se questo valore di glicemia, misurato a quell'ora e con quella lontananza dai pasti, unito al Deltacortene, può essere considerato spiegabile oppure se devo pensare al diabete mellito.
Io non sono medico, ma da quanto ho letto i sintomi del diabete tipo 1 non mi sembra di averli, mentre il tipo 2 è asintomatico... o no?
Io ho 48 anni, non ho familiari diabetici, ma posso parlare solo di genitori, fratello e nonne materne, altri parenti stretti non ne ho perché sono morti molto giovani per altre cause (parliamo degli anni 40...). Sono direi normopeso (189 cm e 81 kg, giro vita all'ombelico 95 cm), sono un po' dimagrito nell'ultimo anno a causa di stress dovuto alla crisi economica e poi ci si è messa anche la paresi...
Grazie in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

con riferimento alla fascia oraria in cui ha effettuato l'esame e l'averlo effettuato in farmacia...Le consiglio di ripetere il controllo al mattino, a digiuno da almeno 12 ore dopo l'ultimo pasto serale, tramite prelievo venoso presso un qualsiasi Laboratorio di Analisi.


Se vuole, mi aggiorni pure.


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la risposta.
Capisco ciò che intende dire, mi rendo conto anch'io che il tipo di analisi che ho fatto è approssimativo e non certo paragonabile a quello fatto in un laboratorio con prelievo venoso.
L'unico vantaggio era che il risultato era rapido e mi risparmiava attese, prenotazioni, ansia per i risultati etc.
Avevo già deciso di ripetere le analisi complete, me l'ha consigliato molto seriamente anche il farmacista ma devo prima passare dal mio medico di famiglia a farmi fare l'impegnativa etc. Ben che vada avrò una risposta fra due settimane...
Quello che speravo di sapere da questo consulto on-line, in attesa dell'analisi "seria" su cui l'aggiornerò quando avrò l'esito, era il livello di attendibilità dei valori riscontrati (non ho idea se siano precisi al 10%, al 20% o totalmente inaffidabili), sia per l'orario (non è vero allora che bastano 3 ore dopo l'ultimo pasto?) sia per il Deltacortene (ho letto che può causare aumento di glicemia, ma non so di quanto ragionevolmente e se bastano le 5 compresse da 25 mg che ho preso prima dell'analisi o se ciò vale per assunzioni di lunga durata).
Sentite grazie e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

oltre alle minime fluttuazioni sui valori che il farmaco può avere e al digiuno quasi inesistente, non riterrei molto attendibili gli esami effettuati nelle farmacie...

Tant'è vero che lo stesso farmacista Le ha consigliato di ripetere il controllo presso un laboratorio.


Cordialmente.
[#4] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera dottore.
Ho fatto le analisi di sangue ed urine, su prescrizione del mio medico di base.
La glicemia a digiuno è risultata 94 e l'emoglobina glicata 5.2%. Assente glucosio dalle urine. Anzi, tutto delle urine è in regola.
Lunedì andrò dal mio medico con il referto e lascerò ovviamente a lui le conclusioni ma penso di poter dire anch'io che diabete non sia.
Il colesterolo invece è 211, quindi è un po' alto, ma il colesterolo HDL è 91 e i trigliceridi 47. Ad ogni modo fra tutti i valori prescritti (se vuole glieli elenco tutti ma sono tanti) ci sono solo due valori segnati con asterisco: il colesterolo totale (211) e la transaminasi AST (GOT) che è 51. Però la transaminasi ALT (GPT) è 14.
Non ho idea di cosa significa, credo di aver capito che hanno a che fare col fegato.
Mi farebbe piacere avere un suo commento. Anche perché le devo dire che da un anno a questa parte sono purtroppo dimagrito di 6-7 chili senza aver fatto diete ma mangiando più o meno sempre uguale. Però sono molto stressato dalle vicende dell'azienda per cui lavoro che proprio poco più di un anno fa ha annunciato la chiusura e con la crisi economica io vivo con molta preoccupazione e può darsi che, anche senza accorgermene, mangi di meno. Inoltre lo stress consuma energie ed in questi ultimi 3 mesi, dopo la paralisi facciale, io vivo molto male, non faccio che pensare alle brutte malattie e di notte dormo 5-6 ore al massimo ma con sonnifero...
Mi piacerebbe riprendere i chili persi, ma mi alzo da tavola sazio e non saprei cosa mangiare di più per aumentare. Anche perché con il colesterolo alto non posso certo rischiare. Mi può dare qualche consiglio? Non Le chiedo una dieta personalizzata, lo so che non si può fare a distanza ma qualche indicazione generale (più pasti al dì? Più carne?). Grazie e buon fine settimana.
[#5] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

come volevasi dimostrare...le Sue preoccupazioni erano infondate e condizionate da esami inattendibili ed effettuati in una fascia oraria inopportuna.

L' attuale risultato evidenzia una lieve sofferenza epatica determinata verosimilmente da un periodo stressante e poco felice che interagisce anche sulle Sue abitudini alimentari.

Riduca il consumo di cibi ricchi di grassi animali, utilizzi metodiche di cottura dietetiche, aumenti il consumo di fibra alimentare, assuma quotidianamente almeno 1,5 lt. di acqua e dedichi qualche ora settimanale ad attività motorie. In questo modo potrà regolarizzare i Suoi valori.

Per quanto riguarda i chili da recuperare, aumenti il consumo di carboidrati complessi (pasta, pane, riso, patate) e di olio d'oliva extravergine.

Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Buon fine settimana.
[#6] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Gent.mo Dr. Marcolongo,
può ben immaginare quanto io sia felice che le mie preoccupazioni fossero infondate!!
Il fine settimana è trascorso più sereno, anche sotto l'aspetto del riposo notturno.
La ringrazio molto per i Suoi consigli, era quello che speravo.
Infatti essi non si discostano molto dal mio stile di vita normale, quindi penso che riuscirò a seguirli senza difficoltà.
Penso che ridurrò il consumo di formaggi, confesso che sono forse l'unico alimento su cui ho ecceduto, perché ne ho un'autentica passione. Ma credo che, senza rinunciarvi totalmente, come Lei ha scritto sia sufficiente ridurne la quantità.
Mia moglie, che è la cuoca di casa, si è già impegnata ad aiutarmi con le dosi di carboidrati di cui aumenterò il consumo fino a quando l'ago della bilancia tornerà in posizione normale...
Amo quei cibi, perciò lo farò volentieri.
Le farò sapere come sarà andata, nel frattempo voglia gradire i miei più cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

vedrà che andrà molto meglio.


Mi aggiorni pure quando vuole.


Cordialità.
[#8] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera dottore.
Sto seguendo i suoi consigli, ho già recuperato un paio di kg, cerco di fare un po' di attività fisica (passeggiate e ginnastica in casa) sperando che la primavera arrivi e mi consenta di stare più tempo all'aperto, a piedi o in bici.
Ho inserito nei miei pasti (una volta al giorno) 3 o 4 noci, pensando che essendo ricche di grassi vegetali e (se non erro) di magnesio e altre sostanze nutrienti, dovrebbero giovare senza compromettere i miei valori ematici.
Oltre al riso, mia moglie aggiunge orzo e farro nei risotti ed anche questi credo siano alimenti buoni in tutti i sensi
Ma gradirei naturalmente un suo parere.
Aggiungo che frutta e verdura le ho sempre consumate in quantità, come detto forse esageravo un po' con i formaggi mentre la carne la mangio poche volte. Il pesce purtroppo non lo posso mangiare perché, fin da piccolo, mi provoca nausea al solo odore. Mia madre ricorda che fino ai 7-8 anni lo mangiavo poi deve essere successo qualcosa e da allora..
Vanno bene i fagioli come fonte di proteine al posto o in integrazione della carne? Può dirmi qualcosa al proposito, sempre nell'ottica del recupero di peso (che vorrei fosse di massa muscolare, non di grasso...).
Infine l'acqua: cerco di berne anche se non avverto sete ma devo dire che ho l'impressione di aumentare solo la frequenza con cui vado in bagno...
La saluto cordialmente e Le auguro una serena Santa Pasqua.
[#9] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

concordo su tutto quanto!!

Usare i legumi (fagioli, ceci, piselli, lenticchie) come fonte proteica può andar bene, soprattutto se abbinati ai cereali per poter fornire all'organismo tutti gli amminoacidi di cui ha bisogno (monopiatto).

Non demonizzi assolutamente la carne... Durante la settimana alimentare può alternare ai legumi sia quella rossa che bianca, purchè magre.

Ulteriori varianti potrà ottenerle consumando durante la settimana qualche albume d'uovo, vero ed unico apportatore di sole proteine!

Continui a bere, anche se non ha sete. L'aumentata frequenza della minzione è normale.


La ringrazio per i saluti ed i graditi Auguri, che ricambio con la stessa intensità.