Utente 293XXX
Buongiono, sono un ragazzo di 23 anni,
ho avuto problemi di prostatite esattamente un anno fa.
Inizialmente con i classici sintomi, fastidio nella zona tra scroto e ano, lievissimo bruciore nell'urinare ecc. mi sono rivolto ad un urologo che, dopo vari esami di sangue urina e sperma, mi ha prescritto una cura a base di topster e supposte.
Dopo 3 mesi, al rifacimento degli esami, che risultano positivi in tutti gli aspetti,
Il problema purtroppo non si è risolto, o meglio, nonn tutti gli aspetti del problema, gli unici problemi che ho risolto sono stati il gonfiore, che però a volte si ripresenta, e il bruciore.
Mi sono rivolto ad un altro specialista, medico di urologia e andrologia;
mi ha fatto ridare i vari esami come urina, spermiogramma, spermioculture, esame del sangue, del testosterone,ecc. Questi non evidenziano problemi legati alla prostata, solo una prostata leggermente più grande e un problema di varicocele di 2° grado in tutti e due i testicoli.
Ora le mie domande sono queste:
Il varicocele può portare problemi di erezione ?
E' il varicocele la causa della mia prostatite ?
La stitichezza può peggiorare la situazione ?
Perchè è sparita la mia voglia di fare sesso ?
Perchè il problema principale è che mi sembra di non avere sensibilità al pene, non so se riesco a descrivere la sensazione che provo, è molto difficile, diciamo che è un pò come la sensazione che si prova quando si dorme sul braccio e la mattina ci si ritrova con il braccio addormentato..
Le erezioni mattutine sono sparite già da un pezzo, i rapporti sessuali vanno abbastanza bene, diciamo che il periodo refrattario è molto molto più lungo, si parla di ore, mentre prima bastava anche solo un quarto d'ora.
Mi sento veramente giù di morale, sopratutto perchè dopo un anno non ho visto i miglioramenti che tutti i dottori mi promettevano
L'ultimo specialista dice che non ci sono problemi e che non vede perchè non dovrei guarire, io sono poco fiducioso purtroppo
Vi chiedo un aiuto, qualche consiglio.
Grazie

Mi sono rivolto ad un'altro specialista, medico di andrologia e urologia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

premesso che il varicocele non incide nè sulla sua erezione nè sulla sua prostatite ma solo sulla sua ertilità che andrebbe indagata con un esame del liquido seminale. Se le è sparita la voglia di fare sesso bisogna indagare la situazione ormonale e comunque non si capisce come sia possibile che " i rapporti sessuali vanno abbastanza bene".

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Forse non mi sono spiegato bene, mi dispiace
Per il varicocele ho già fatto degli esami e sarò operato intorno ad agosto
Mentre per quanto riguarda l'altro problema, diciamo che, non ho problemi a livello ormonale, ho fatto gli esami del sangue specifici e non risulta nulla..il mio problema ora è che, come già detto, non ho "sensibilità" del pene durante la giornata, se di sensibilità si può parlare, è una sensazione che faccio fatica a descrivere a parole, è la stessa sensazione che si prova quando si dorme su un braccio e al mattino ci si ritrova il braccio "addormentato".
La cosa che mi preoccupa di più è il fatto di non avere più erezioni di mattina, so che può essere la spia d'allarme di altre malattie, anche legate alla circolazione del sangue.
Un altro problema è quello dei tempi refrattari, che si sono allungati di molto e probabilmente ho perso la voglia di fare sesso sia per questo motivo, sia per via del fatto che il problema sembra senza soluzione.
Non riesco a capacitarmi del fatto che, fino a un anno fa, potevo fare l'amore con la mia compagna anche 3 0 4 volte al giorno, mentre adesso posso farlo solo una volta.
Questa cosa mi mette molto a disagio, anche se per la mia compagna non è un problema, non mi fa pesare questa cosa e cerca di starmi il più vicino possibile.
Sono veramente disperato
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Se riesce a farlo solo una volta al giorno invece che tre o quattro, e se ha dei periodi refrattari di ore invece che di minuti, non penso proprio che lei abbia problemi di DE, tuttavia si confronti con lo specialista per valutare se fossero necessari altri esami.

Cordialita'