Utente 293XXX
Buongiorno Dottori,
Avrei assoluta necessità di un vostro aiuto,
Sono stata operata per ragade anale e emorroidi terzo grado con lieve prolasso, per l'emorroide hanno eseguito la Thd mentre per la ragade anale hanno eseguito una sfinterotomia e sutura della ragade con punti riassorbibili. A 8 giorni dall'intervento sento che lo sfintere anale i è molto ristretto, e ho molto dolore e fatica nell'atto della defecazione. Mi hanno detto di curare la ragade con intrasite. Ma non noto molti miglioramenti.
Per favore vi prego di rispondermi essendo la prima volta a essere stata operata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, il periodo trascorso dall'intervento è breve, comunque si faccia visitare dal chirurgo proctologo che l'ha operata e consideri l'evenienza che se dovesse esserci una tendenza stenosante della sua guarigione potrà prendere in considerazione un periodo di trattamento con dilatatori che potranno migliorare i suoi disturbi.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio egregio Dottore per la celere risposta,
ho fatto il controllo oggi, il dottore ha eseguito l'esplorazione con il dito e ha detto che non c'è stenosi, ma la mucosa risulta infiammata e quindi ingrossata. Mi ha prescritto psillogel bustine e aulin.
Le bustine di psillogel per la mia stitichezza cronica purtroppo.
Le volevo chiedere un'altra cosa se non le è di disturbo.
Se conviene continuare ad assumere oltre a 2litri di acqua, cibo molto liquido come passati di verdura e omogeneizzati per la guarigione della ragade. Glielo chiedo poichè il medico ha detto di mangiare normalmente ma ho paura di tornare stitica peggiorando la mia ferita.
La ringrazio della disponibilità.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Le raccomandazioni del suo medico sono giuste, non occorre mangiare cibi liquidi, è sufficiente assumere la quantità di acqua consigliatole oltre alle fibre.
Saluti.
[#4] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio ancora egregio Dottore,
Avrei altre domande, scusi il disturbo,
Vorrei sapere quanto in media è il tempo di guarigione per la ragade, poichè ho ancora dolore molto molto intenso soprattutto all'atto della defecazione e un modesto sanguinamento. Inoltre oggi ho avvertito una piccola estroflessione o prolasso di mucosa nella parte superiore dello sfintere anale anch'essa un poco dolorosa poichè tira sulla ragade.
Ho letto da varie esperienze che potrebbe essere dovuta alla THD quindi volevo chiederle se era normale e se devo solo aspettare che si riassorba, o magari sospettare che l'intervento non sia andato a buon fine.
La rigrazio davvero tanto per la disponibilità.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
La guarigione di una ragade è soggettiva e prima di dire che una terapia sia inefficace possono passare anche 3 mesi. Riguardo all'insuccesso della thd è altrettanto prematuro come già le ho detto, quindi se ha disturbi interpelli il chirurgo in modo da monitorare la guarigione.
Saluti.
[#6] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio ancora Dottore,
In realtá credo di essere stata imprecisa, intendevo quanto in media durava il dolore dopo l'operazione di sfinterotomia e il tempo di cicatrizzazione della ferita. Ho letto che in molti casi il dolore diminuiva dopo l'operazione ma nel mio caso é aumentato.
Il dottore ha fatto presente che il restringimento dello sfintere era dovuto alla THD e il dolore ai punti di sutura della ragade che tirano molto. Secondo lei è per questi motivi che ancora non ho avuto effetti benefici dall'operazione? E in quanto tempo la sintomatologia tenderebbe a scomparire?
Scusi la persistenza ma sono molto ansiosa.
La ringrazio della sua disponibilità.
Cordiali Saluti.
[#7] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Se il suo curante le ha dato le risposte che ha formulato non abbiamo motivo di non crederci. Nei pazienti ansiosi, sicuramente la sintomatologia si protrae per più tempo e si avverte con maggior intensità, ma la durata è soggettiva.
Saluti.