Utente 293XXX
Buonasera,
volevo gentilmente un vostro parere su quest'ultimo spermiogramma fatto il 5\02\2013.
La valutazione è stata fatta in un laboratorio che adotta i canoni di protocollo WHO.

ASTINENZA 3 GG
PH 7,9 (7,2 - 8,4)
VISCOSITA' NORMALE
ASPETTO OPALESCENTE
FLUIDIFICAZIONE COMPLETA IN 30 MINUTI
VOLUME 5,6 ML TOTALI (1,5 - 6)
SPERMATOZOI 20 PER ML TOTALI 112 ML
SPERM. CON MOTILITA' RAPIDAMENTE PROGRESSIVA 40,6% DOPO 2H - 30,9 % DOPO 4H
SPERM. CON MOTILITA' DEBOLMENTE PROGRESSIVA 16,5% DOPO 2H - 12,5% DOPO 4H
SPERMATOZOI IMMOBILI 42,7% DOPO 2H- 56,5% DOPO 4H
VELOCITA' 12 U\SEC DOPO 2H - 11 U\SEC 4H
MORFOLOGIA
NORMALE 38% - ATIPIE (TESTA - COLLO- CODA) 47%
FORME GIOVANI 11% LINEA SPERMATOGENICA 4%
LEUCOCITI RARI
EMAZIE \AGGREGAZIONI\ BATTERI ASSENTI

Cari Dottori questo è uno dei tanti spermiogrammi fatti (sarà sicuramente il 7°\8°)
Io ho 31 anni h 1,75 peso 81 kg e sono portatore sano di anemia mediterranea.
Sono oltre 26 mesi che io e mia moglie cerchiamo di avere un bambino (ogni mese ci proviamo).
Lei ha 35 anni ed ha fatto tutti i tipi di esami prescritti ma fortunatamente non è emerso nulla. Tutto nella norma.
io il 9 febb 2012 mi sono dovuto operare di varicocele bilaterale 3^grado entrambi i lati. Diciamo che per quelle che erano le situazioni prima dell'intervento, sono tornato nella normalità (cioè avevo più o meno gli stessi parametri di questo spermiogramma) visto che la quantità e motilità erano in diminuzione prima dell'intervento.
Ad oggi, cari dottori, ho provato ben 3 p.m.a. di 1 livello. Nulla sono risutate fallimentari anche dopo averli "migliorati" (o meglio il laboratorio di analisi lo ha fatto). A breve tenteremo una icsi.
Però volevo capire concretamente come sono messo e se ci sono buone probabilità di riuscita nel diventare un genitore.
Cari dottori, vi chiedo anche se è possibile capire o curare o aiutare il mio sperma a poter essere più forte. Ad oggi ho preso spergi q \ fertiplus \ kiroman... ma nulla.
Avete dei consigli da darmi?
"Leggende metropolitane" su tanti forum dicono anche che la temperatura scrotale potrebbe danneggiare la qualità dello sperma. Diciamo che da sempre sento temperatura più alta (ora meno dopo l'operazione) .
Insomma chiedo gentilmente un vs parere in merito a ciò che vi ho scritto e in merito allo spermiogramma.
Vi Ringrazio Anticipatamente.
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il curriculum è abbastanza ricco e,a tal proposito,Le ricordo che lo spermiogramma,in presenza di spermatozoi,è certamente potenzialmente fertile ma nessuno potrà mai affermare se,come e quando riuscira ad avere un figlio.A questo punto,riferifichi le conclusioni diagnostiche e terapeutiche con l'andrologo di riferimento che,spero,La stia seguendo...Non vorrei che il quadro clinico sia seguito dal solo ginecologo.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non vedo alaterazioni nel suo spermiogramma. In ogni caso tenga presente che il 15% delle coppie hanno spermiogrammi del tutto regolari e non riescono ad indurre gravidanze, lo stesso dicasi per i cicli PMA: anche con tutto normale non sempre funzionanano. Inutile dire che è sfortuna, cui i vari ingratori non sanno rimediare.
[#3] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per le immediate risposte cari Dottori.
Ma visto che il numero di spermatoozoi è abbastanza basso e magari la motilità non è eccellente può essere causa di "non preoccupazione" questo problema?
Sinceramente, rispondendo al Dottor Izzo ho lasciato il mio andrologo (che è lo stesso che mi ha anche operato) visto che a 6\8 mesi dopo l'operazione ho continuato a sentire dei dolori dovuti probabilmente al post intervento. Sinceramente poi nell'atto sessuale (sempre dopo l'operazione) sento che nel momento della eiaculazione sia diminuita (notevolmente) la potenza dell'eiaculato. Infatti anche nell'ultima visita mi ha controllato con un ecodopler e fortunatamente non c'è recidività. Però mi ha un pò "spiazzato" il fatto che mi abbia riferito che tutto ciò sembra dovuto da un fattore PSICOLOGICO.
Addirittura il dottore mi suggeriva il cialis pensando che avessi problemi nel fare sesso con mia moglie. Ma anche questo problema può veramente essere un problema psicologico?
Ecco sinceramente perchè da 4\5 mesi l' ho abbandonato. Il mio medico curante mi diceva che probabilmente potrei, con una cura farmacologica ,curare meglio questa difficoltà.
Ringrazio Anticipatamente.
Cordiali Saluti