Utente 288XXX
Gentili dottori,

volevo chiedervi qualche delucidazione riguardo ai nei.
In primis volevo chiedervi: cos'è che di preciso causa la comparsa dei nei sul corpo e perchè ci sono nei con differenze di grandezza/colore/aspetto etc,cioè quali sono le differenze "mediche" in base a questi aspetti?

Inoltre,siccome ne ho alcuni sul corpo,non moltissimi,ma nemmeno pochi,mi chiedevo inoltre se era possibile la comparsa di nei sui genitali. In questi giorni infatti ho notato delle minuscole macchioline scure sui genitali,simili appunto a dei piccoli nei che si stanno per formare sul corpo(ovviamente sono ancora al "di sotto" della pelle) e volevo capire se quindi era una cosa "abbastanza" normale o dovevo preoccuparmi,visto che in questa parte non ne ho mai avuti.


Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000

Gentile utente,
per quello che si sa oggi i nevi melanocitici vengono considerati isole o raggruppamenti di melanociti. I melanociti sono le cellule deputate a colorare la pelle tramite la formazione di melanina durante l'estate o, come nei fototipi scuri, tutto l'anno. La loro origine è verosimilmente da ascriversi ad un errore di migrazione delle cellule durante la vita intrauterina: i melanociti migrano dall'interno dell'embrione verso la cute e durante questo spostamento incontrano qualcosa che li blocca e li fa raggruppare insieme in queste formazioni che sono, appunto, i nevi melanocitici. Ovviamente non si sa perché ciò accada, né perché il fenomeno sia così variabile: esistono infatti nevi piccoli o estremamente diffusi, come i nevi giganti, che possono ricoprire anche gran parte della superficie cutanea. Alcuni di questi elementi sono visibili sin dalla nascita, li chiamiamo allora nevi congeniti, altri si colorano dopo, e vengono pertanto definiti acquisiti. Possono insorgere in qualsiasi area della cute comprese le mucose. In realtà, come le spiegavo, tutti i nevi sono presenti nella pelle sin dalla nascita e la loro formazione non può essere influenzata da alcun fattore. In definitiva i nevi sono fatti della stessa pasta della cute normale, sono solo più ricchi di melanociti.
L’interesse medico per i nevi si è fortemente ridotto: il melanoma in realtà deriva per la maggior parte dei casi dai melanociti “invisibili” presenti sulla cute sana che sono molto ma molto più numerosi dei melanociti presenti nei nevi. Il fatto che un melanoma nasca su un nevo è evento casuale, in alcuni casi addirittura di collisione, cioè il melanoma è nato vicino ed ha invaso il nevo.
Pertanto non esiste un nevo più pericoloso di un altro né un nevo da rimuovere per prevenzione: o è un nevo, e può stare lì senza problemi, o è un melanoma, e va tolto al più presto, o è una forma difficile da diagnosticare, e va tolto per fare l’esame istologico. Vale oggi la regola che la cosa più importante, ai fini della prevenzione oncologica, sia quella di identificare precocemente le nuove lesioni: per questo c’è il dermatologo che farà la diagnosi di volta in volta.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio dottore per la risposta accurata.
C'è da dire che bene o male i nevi presenti sul mio corpo,almeno da quello che riesco a ricordare,siano sempre gli stessi e sempre della stessa forma/colore o quasi,nel senso che magari c'è stato qualche cambiamento in alcuni,ma non riesco a fare un confronto effettivo tra il prima e il dopo.

Comunque a questo punto,vista anche l'età,magari effettuerò un controllo,per togliermi ogni dubbio.

Comunque giusto per curiosità,la presenza di un melanoma,oltre alla forma,il colore etc (che il dermatologo può sicuramente riuscire a notare,a differenza mia),comporta qualche sintomo etc,in modo che già da solo possa,ad una prima occhiata,effettuare un rapido controllo?


Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Il melanoma generalmente è asintomatico, quindi non provoca dolore o altro. Solo raramente può avvertire prurito o bruciore. Pertanto é prioritaria la visione diretta degli elementi per la diagnosi precoce.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Ok, la ringrazio.
Provvederò ad effettuare una visita allora.