Utente 707XXX
Gent.Dottore
io(29 anni) e mio marito(35)stiamo cercando una gravidanza da piu di un anno ma senza risultati.Dopo visita andrologica ed ecografia scrotale e'stato riscontato varicocele dx di primo grado,lo spermiogramma ha dato questi risultati:
Concentrazione sp (mil/ml): 11
Totale spermatozoi(mil):38.5
Leucociti:0.1
Cell.Germinali:0.1
Note a fresco:rare cell di sfaldamento
Colore:biancastro
Vol(ml):3.5
Aspetto:translucido
Ph:7.5
Viscosita':diminuita
Liquefazione:completa
Detriti:+
Elementi figurati:microorganismi,batteri+

Motilita ento 2 ore
Percentuale sp mobili:35
sp rap.progressivi:3
sp lenti:15
sp mob non progressivi:7
sp immobili:65
Morfologia:
Percentuale normali:3
anomalie testa:64
anomalie coda:5
coll/interm:0
miste:0
residuo citoplasmatico:0

Anomalie dominanti
testa:teste allungate,piriformi,teste piccole/micro,TZI 1,78
Coda/flagello: arrotolato SDI :1,73
Tipologia mot.progressiva :lineare rettilinea
note:ampia dislocazione laterale della testa

Hypoosmotic swelling test68

Valutazione riassuntiva:Concentrazione diminuita,ipocinesi,note di discinesia e morfologia alterata.

Invece i miei esami sono nella norma,sto aspettando di fare il test anti clamidia.
Siamo un po preoccupati e la visita dall'andrologo e' la prox settimana,potete darci qualche chiarimento?Da che cosa puo' dipendere?Forse e' prematuro dirlo,ma abbiamo possibilita' di concepire naturalmente?Grazie infinite per la disponibilita'!Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Utente 707XXX

Iscritto dal 2005
Salve,la preoccupazione deriva dal fatto che all'ultima visita l'andrologo ha detto che un varicocele di primo grado difficilmente puo' compromettere il concepimento,ma i valori degli esami,confrontati con i valori di riferimento sono parecchio fuori dalla norma,o sbaglio?
Comunque grazie ancora e buon lavoro!
[#2] dopo  
Utente 707XXX

Iscritto dal 2005
l'esame ecotomografico dimostra il testicolo destro di volume regolare(4,96/2,20/3,16,caratterizzato dalla presenza di una cisti di cm.0,3 al terzo medio del didimo e di un'altra piccola cisti di cm.0,4 alla testa dell'epididimo).
Il testicolo sinistro e' di volume regolare(4,12/2,19/2,96) anch'esso caratterizzato da una minima cisti di cm 0,2 al terzo craniale del didimo.
Nulla di patologico all'epididimo sinistro.
Minimo idrocele non corpuscolato bilateralmente.
Minima ectasia del plesso pampiniforme a destra in condizioni basali;durante manovra di Valsalva si dimosta lieve incremento della varicosita',senza apprezzabile reflusso,con quadro di varicocele di primo grado.
Nulla di patologico al funicolo sinistro.
Cosa ne pensa?
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
un varicocele di I grado debitamente diagnosticato con esami strumentali è ininfluente. Da studi effettuati del tutto recentemente negli USA e in Canada si è potuto dimostrare che una grande percentuale di soggetti fertili, e quindi con esame del liquido seminale perfetto, presenta segni strumentali di reflusso di I grado.
Personalmente nemmeno voglio sentire parlare di intervento da pazienti che presentano un varicocele di I grado.
Non ho capito poi se il varicocele di Suo marito è a destra. In questo caso, aggiungerei qualche esame di approfondimento. Ma la sostanza del problema non cambia.
Affettuosi auguri per la realizzazione del Vostro desiderio di concepimento e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Utente 707XXX

Iscritto dal 2005
Buongiorno a tutti voi,
innanzitutto vi ringrazio per i consigli e la disponibilità,il vostro e' un servizio davvero efficente...magari fosse sempre cosi...
Il varicocele di mio marito e' unicamente a destra,ci hanno detto che e' insolito,quali esami consiglia di fare?E' vero che puo' avere cause "renali"?
Ancora una domanda,l'esito dello spermiogramma puo' essere compromesso da eccessivo stress?I giorni precedenti l'esame mio marito ha dormito poco,lavorato molto e guidato piu' ore durante la giornata..e' influente?
Vi ringrazio ancora per lo spazio che mi avete concesso!
Cordialmente
Miki
[#5] dopo  
Prof. Simone Ferrero
28% attività
0% attualità
12% socialità
CAIRO MONTENOTTE (SV)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Sono d’accordo sul fatto che il varicocele di 1° grado difficilmente può compromettere le possibilità di concepimento, di certo non deve essere operato. Ciò non toglie che alcuni valori del liquido seminale non siano soddisfacenti (in particolare il numero di spermatozoi rapidi progressivi e la percentuale di quelli con regolare morfologia).
Uno stile di vita caratterizzato da stress e da molte ore di guida possono contribuire ad un peggioramento della qualità del liquido seminale, ma non se ciò è avvenuto solo in modo occasionale nei giorni precedenti l’esame.
Credo di poter immaginare perché le hanno parlato di cause “renali” del varicocele, ma n realtà ciò è vero per i casi di varicocele sinistro. Il motivo è anatomico più che “renale”, consiste nel fatto che la vena spermatica sinistra si inserisce sulla vena renale (mentre a destra la vena spermatica va nell’aorta), questa differenza anatomica fa si che sia più facile un reflusso di sangue nel testicolo a sinistra che a destra. Il minor drenaggio si sangue dal testicolo può determinare un aumento della temperatura testicolare ed un effetto negativo sul liquido seminale. Parlare di “cause renali” non significa che suo marito abbia problemi ai reni. Io non le suggerirei altri accertamenti per il varicocele.
L’esame seminale di suo marito non esclude in modo assoluto il concepimento spontaneo, tuttavia le possibilità che ciò avvenga sono ridotte rispetto a quelle di un soggetto con normale esame del liquido seminale.
Le consiglio di invitare suo marito a ripetere l’esame del liquido seminale (dopo 2 o 3 mesi dal precedente). Nel caso tali risultati fossero confermati, a mio avviso, potrebbe essere opportuno considerare un aiuto medico al concepimento (inseminazione intrauterina).
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
vorrei fosse chiaro una cosa:
1) la vena spermatica sinistra confluisce ad angolo retto nella vena renale omolaterale (di sinistra quindi). Il sangue venoso refluo dalla vena spermatica si "scontra" per così dire con il sangue refluo dalla vena renale sinistra: il flusso della prima è longitudinale dal basso verso l'alto, quello della seconda è trasversale da sinistra verso destra. Ne può derivare un ostacolo, che è quello che si ritiene UNA delle cause di possibile maggiore incidenza di varicocele a sinistra.
2) la vena spermatica destra confluisce nella VENA CAVA INFERIORE (nella risposta peraltro condivisibile del Collega Ferrero vi è un chiaro lapsus). In questo caso, sia il flusso proveniente dalla vena spermatica che quello vigente nella vena cava inferiore hanno la stessa direzione, cioè longitudinale dal basso verso l'alto. Questa convergenza di flusso sembra alla base di una minore possibilità di ostacolo e quindi di varicocele a destra.
Attenzione: il varicocele a destra è non solo possibile ma anche, nella mia esperienza personale, abbastanza frequente se debitamente ricercato. Ciò non toglie che a destra, proprio per la presupposta minore frequenza, sia necessario indagare anche su possibili cause di varicocele "secondario" e quindi sintomatico di una compressione qualsivoglia sia sulla vena spermatica che a maggior ragione sulla cava inferiore.
Spero di essere stato chiaro. Mi dispiace essere stato troppo tecnico, ma in medicina qualche volta è inevitabile.
Auguri per tutto e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO