Utente 278XXX
Buongiorno,
ho 56 anni; due anni e mezzo fa ho avuto un arresto cardiaco con successivo impianto di 2 stent. Ho fatto controlli regolarmente con esito positivo e attività lavorativa ripresa a pieno ritmo 4 mesi dopo l'intervento. (non faccio un lavoro da ufficio ma sono operaio in una ditta metalmeccanica, e non avendo certificati che limitano il mio lavoro a volte sono sottoposto a sforzi) Aggiungo ancora che nei mesi successivi al mio intervento, per gravi problemi familiari, sono stato sottoposto a forte stress. A novembre 2012 facendo un test sotto sforzo mi sono state riscontrate aritmie per cui mi è stato messo l'holter 24h e in seguito ho fatto ecocuore: risultato niente di particolarmente preoccupante. Da quel momento però mi hanno cambiato alcuni farmaci e la mia attuale terapia farmacologica è la seguente:
al mattino SOTALOLO 80mg RAMIPRIL 2,50mg
a pranzo CARDIOASPIRINA 100mg
alla sera TORVAST 80mg OMEGA 3 1000mg SOTALOLO 40 mg.
Le aritimie che io avvertivo durante il giorno sono sparite, svolgo una vita "normale" non facendo attenzioni particolare neanche sul lavoro. Il solo problema è dal punto di vista sessuale: ho l'erezione ma non raggiungo l'orgasmo. Sottolineo che la mia compagna, verso la quale provo grande attrazione, non ne fa un problema anzi cerca di infondermi serenità e sicurezza. Vorrei sapere se è un problema che avrò per sempre oppure potrà risolversi nel tempo. E poi, se come penso, tra tutti i farmaci che prendo, uno è il respondabile di tale disfunzione, posso chiedere alla cardiologa che mi segue di cambiare qualcosa o se esistono rimedi naturali e sottolineo naturali per aiutare a risolvere il mio problema, perchè anche se non me lo fanno pesare, per me sta iniziando a diventare un problema. Grazie per le vostre risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non ci fornisce alcun dato circa le condizioni della prostata che,come Lei certamente sa,produce circa il 505 del liquido seminale.Cordialità.