Utente 293XXX
Salve Dottore, ho 29 anni e le spiego in breve la mia situazione.Da circa 3 mesi soffro di quello che è stato diagnosticato come un disturbo d'ansia generalizzato.Il tutto è cominciato con un attacco di panico forte e ne sono conseguiti pronto soccorso,esami vari etc.Non le parlo in particolare dei sintomi ansiosi perché so che quelli sono di competenza della psicologa dalla quale vado e della psichiatra che mi ha anche dato dei farmaci per affrontare il disturbo.Quello che volevo chiedere a Lei invece è un'altra cosa.Per via di questo problema ho avuto tachicardia e palpitazioni.Ho effettuato 2 visite cardiologiche,3 ECG e un Ecocardiogramma;tutto nella norma a quanto pare e infatti tutti i medici hanno tentato di rassicurarmi.L'unico problema è che le palpitazioni ora sono frequenti più del solito (la tachicardia non è reale in quanto i battiti si mantengono sempre entro i 90 al minuto) però questa sensazione di cardiopalmo mi fa impazzire certe volte.La mia domanda è:allo stato attuale mi consiglierebbe a livello cardiologico di fare altri accertamenti? Perché la mia ansia mi porterebbe a farne ma mi rendo anche conto che con tutti i controlli fatti mi sembra anche assurdo.Per di più ho fatto anche analisi del sangue e della tiroide ed era tutto a posto anche lì. La ringrazio in anticipo se mi dovesse rispondere!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Solitamente in pazienti come lei, affetti da disturbo di attacchi di panico, piccole dosi di beta bloccante possono essere estremamente utili.
Ne parli con il suo medico e con il suo cardiologo
Arrivederci
cecchini