Utente 288XXX
Gentili dottori,

vorrei una vostra delucidazione riguardo a questo problema che è presente ormai da qualche mesetto.
Praticamente,come appunto dicevo,è da un pò che sento un fastidio(più che un dolore vero e proprio)nella zona sinistra dello scroto.
Dico zona sinistra,in quanto non so se è un dolore che parte di preciso dal testicolo sinistro o semplicemente dalla parte sinistra dello scroto.
Questo fastidio tra l'altro si estende anche alla gamba sinistra,provocandomi a volte anche una sorta di "pizzichio" sotto il piede,oppure come se qualcosa tirasse nella gamba o più semplicemente quest'ultima fosse appesantita.

La cosa strana è che fino a qualche settimana fa questi sintomi erano quasi sempre presenti,cioè dal momento in cui mi svegliavo,dopo qualche ore già cominciavano a farsi risentire. Poi da tipo 3-4 giorni,il fastidio/dolore è diminuito e anche di molto,rispetto alle prime volte.
Ora ad esempio che sono seduto,non avverto nulla,nè dolori,nè fastidio alla gamba,ma la cosa strana è che ieri notte,mentre ero a letto,avvertivo una sorta di "vibrazione" o una cosa del genere appunto nella zona sinistra dello scroto,quasi come ci fosse un qualcosa di liquido che stesse fluendo e riuscivo a sentirne appunto il passaggio. Ovviamente magari è stata soltanto una mia impressione.

Tra l'altro sul testicolo sinistro ho da sempre notato(ma questo oramai da anni e non mi ha mai portato alcun problema,nè di questa natura nè di altra)una sorta di "pallina" situata nella zona superiore del testicolo.
Ho sempre pensato ovviamente che magari poteva trattarsi della "testa" dell'epididimo,però non so,magari è un pò più grande del solito?Cioè non saprei ovviamente quale sia la grandezza "normale",sempre che si tratti ovviamente dell'epididimo o di una cisti(?).
Come dicevo finora non ho riscontrato problemi con la presenza di questa "pallina", anche se tastando il testicolo destro non noto questa stessa presenza,forse anche per il fatto che il testicolo destro è più piccolo di quello sinistro e quindi magari anche l'epididimo tende,al tatto,a risultare più piccolo e quindi quasi impalpabile rispetto all'altro. Tra l'altro volevo capire appunto fino a che punto sia normale che un testicolo sia più grande dell'altro,perchè almeno nel mio caso ho notato che quello destro è ben più della metà più piccolo di quello sinistro,almeno questo è quello che evidenzio al tatto.
Tutto questo ovviamente sulla base delle mie poche conoscenze,quindi attendo un vostro parere.


Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,prima di alimentare le poche conoscenze con numerose baggianate,consulti un esperto andrologo che provvederà anche a farLe eseguire uno spermiogramma ed un'ecodoppler scrotale.Per Sua conoscenza,è raro che i due testicoli abbiano la stessa misura.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio dottore per la risposta,

ovviamente come avevo ben precisato,il tutto era solo basato sulle poche conoscenze che posso avere a riguardo.
Comunque ho già prenotato una visita per domani,spero non sia nulla di serio.


Grazie ancora.
[#3] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore,


ho effettuato la visita dal medico,che mi ha riscontrato un'idrocele bilaterale.
Ovviamente gli ho chiesto,visto che avevo,come appunto avevo descritto,dolori alla gamba,se c'era anche un varicocele,ma ha escluso la presenza di quest'ultima.
L'idrocele comunque è risultata maggiore a destra,però appunto la cosa strana che non capisco è:come mai il dolore lo sento a sinistra,sia nella parte sinistra appunto dello scroto,sia nella gamba sinistra,mentre nella zona destra non avverto nulla?Può essere un qualcosa del tutto normale?


Per quanto riguarda l'operazione,come viene effettuata?Leggo dell'anestesia epidurale o spinale,ma sinceramente sono un pò preoccupato visto che,almeno da come ho letto,può portare anche a gravi conseguenze,anche se molto basse.
Non si può usare anche la semplice anestesia locale?


La ringrazio.