Utente 253XXX
Buon giorno sono una donna di 41 anni e Vi scrivo per disperazione .Da giugno che sto perdendo peso da 63 kg sono arrivata pesare 48 kg . Anno scorso ho avuto due ernioplastiche sx una febbraio e una giugno.Dopo hon incominciato avere problemi ,ho fatto varie esami biopsie per intoleranze alimentari per tiroide per fino per sospetta IBD perche sono positiva per ASCA IgG e devo fare altre indagini pero fra tempo peso diminuisce e io sto divendando molto nervosa a volte senza motivo , Perche dopo tanti mesi non riesco capire che cosa non va e paura mia che dottori si sono concentrati sull intestino e problema forse da altra parti. Gentile Dottore vorrei sapere opinione Vostra.Grazie di risposta in anticipo e cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. signora,

se i vari controlli (ematochimici, ormonali, enzimatici, i test per l'intolleranza e le biopsie eseguite) hanno dato esito negativo, è consigliabile escludere tra le cause del Suo calo ponderale anche un'iperattività metabolica ed un regime dietetico insufficiente a soddisfare le esigenze nutrizionali del Suo organismo.


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Buona sera Dottore e grazie di risposta ma io credo di mangiare bene e cerco di mangiare sane adesso ancora di piu per paura di perdere altro peso.Sicuramente sono stata ultimo periodo di tempo sotto forte stress per rigoveri prima per le ernie poi per micoplasma poi per sospetto di IBD e forse mi sono trovata in un cerchio chiuso senza capire che sta succedendo pero non credo che stress puo influire cosi tanto sull peso.Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

non sottovaluti lo stress e gli stati ansiosi...

In queste condizioni lo stimolo naturale della fame si riduce a tal punto da farci sentire abbastanza sazi...pur avendo ingerito cibo in quantità ridotte.

Di contro, se i pasti consumati e le quantità degli alimenti risultano essere regolari non deve sfuggire una valutazione dell'attività metabolica.


Buona serata.
[#4] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottore e buona sera anche Lei,