Login | Registrati | Recupera password
3/1

Spermatozoi morfologicamente normali * 22,0 %

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2013

    Spermatozoi morfologicamente normali * 22,0 %

    Buonasera, mi chiamo Luca ed ho effettuato di mia iniziativa uno spermiogramma in seguito ad un aborto spontaneo (4 settimane) avuto dalla mia compagna. Ho sentito parlare di spermatozoi deboli, termine riferito dalla ginecologa che ha visitato la mia ragazza. Quindi mi sono affidato al laboratorio di analisi dell’ospedale della mia città (Foligno-PG). La raccolta del campione è stata effettuata entro mezz’ora dalla consegna.
    Mi piacerebbe sapere un Vostro parere sui risultati dello spermiogramma refertato:

    SPERMIOGRAMMA (Protocollo W.H.O.1999)
    Astinenza 5 gg
    Raccolta completa completa.
    PARAMETRI FISICI e CHIMICI
    Volume 2,5 ml ( >2,0 )
    pH * 8,8 ( 7,2 - 8 )
    Aspetto nella norma.
    Colore nella norma.
    Coagulo /
    Liquefazione completa.
    Viscosita’ nella norma.
    VALUTAZIONE QUANTITATIVA
    (conta in camera di Makler)
    Concentrazione spermatozoi * 8,70 10^6/ml ( >20,00 )
    Numero totale spermatozoi * 21,75 10^6 ( >40,00 )
    VALUTAZIONE QUALITATIVA DELLA MOTILITA’ NEMASPERMICA
    Rettilinea veloce 28,2 % ( >25,0 )
    Rettilinea lenta 17,8 %
    Rettilinea veloce + lenta * 46,0 % ( >50,0 )
    Non rettilinea 8,6 %
    Immobili 45,4 %
    ESAME MICROSCOPICO
    Leucociti assenti
    Emazie assenti
    Cellule assenti
    Agglutinati assenti
    Batteri /
    Cristalli assenti
    Protozoi assenti
    Altro /
    VITALITA’
    (test all’eosina)
    Spermatozoi vivi 55 % ( >50 )

    SPERMIOCITOGRAMMA
    Spermatozoi morfologicamente normali * 22,0 % ( >30,0 )
    Spermatozoi morfologicamente anormali 78,0 %
    Anomalie della testa
    Forme allungate 0,0 %
    Forme amorfe 8,0 %
    Forme piriformi 2,0 %
    Forme vacuolate 0,0 %
    Forme macrocefale 0,0 %
    Forme microcefale 0,0 %
    Forme con doppie teste 0,0 %
    Anomalie del collo e del tratto intermedio
    Forme angolate 22,0 %
    Forme colletto irregolare 32,0 %
    Forme aflagellate 6,0 %
    Anomalie del flagello
    Forme con doppie code 0,0 %
    Forme con flagello avvolto 8,0 %
    Forme con flagello corto 0,0 %
    Flagelli isolati 0,0 %




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 219 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Andrologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2005
    Gentile Utente,
    il referto allegato in visione non presenta caratteri di normalità. E' caratterizzato da una oligoastenospermia. In altri termini, è possibile evidenziare una riduzione del numero normale di spermatozoi ed una diminuità mobilità. Tutti aspetti che si riflettono sul Suo stato di fertilità. Da notare l'alterazione anche del valore di ph, segno di probabile infezione seminale.
    Tuttavia vorrei sottolineare che si tratta di un esame che non rispecchia i nuovi parametri del WHO. Quindi, in definitiva, se posso darle un consiglio via mail, direi che non sarebbe per nulla sbagliato ripeterlo presso una Struttura qualificata, prima di intraprendere un iter diagnostico più complesso (e aggiungo costoso)!

    Tutalterazione della loro mobilià, un numero ridotto di spermatozoi con alterata mobilità.
    Mi tenga informato dell’evoluzione della storia clinica, se lo desidera.
    Auguri per tutto ed un cordialissimo saluto.
    Prof. Giovanni MARTINO



    Prof. Giovanni MARTINO
    giovanni.martino@uniroma1.it

  3. #3
    Indice di partecipazione al sito: 5698 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Gentile lettore,

    oltre alle indicazioni ricevute dal collega che mi ha preceduto, se desidera poi avere altre informazioni sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggersi anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

    http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/660/Miti-e-realta-sul-mas ,

    http://www.medicitalia.it/minforma/Ginecologia-e-ostetricia/214/Stile-d ,

    http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/1446/Antiossidanti-radica .

    Un cordiale saluto.



    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  4. #4

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2013
    Ringrazio vivamente i dottori che, molto gentilmente e con estrema celerità, sono intervenuti con utili suggerimenti e chiarezza. Quanto prima provvederò a seguire le loro utili indicazioni.Invierò volentieri l'evoluzione della mia storia clinica.
    Grazie ancora,, Cordialmente, Luca



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 5698 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Bene, qua siamo, se utile, ci riaggiorni.

    Cordiali saluti.


    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18/01/2013, 06:06
  2. Clamidia e varicocele
    in Andrologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 15/01/2013, 00:12
  3. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25/12/2012, 22:52
  4. Aborto interno
    in Andrologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 15/12/2012, 00:06
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01/06/2013, 10:44
ultima modifica:  28/10/2014 - 0,08        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896