Utente 294XXX
Buongiorno Ill.ssimo staff, sono Donato ho 35 anni, da 5 mesi circa persiste un fastidio in corrispondenza del testicolo destro, a volte percepito come "dolore" , per qualche giorno scompare per poi riapparire nella stessa entità, a volte persistendo per 4- 5 giorni di fila.
Da 4 giorni inizio ad avere unitamente il solito fastidio testicolare anche fastidio alla gamba destra accusando sintomi lievi di "mancanza di efficenza" o "un po addormentata" con qualche dolorino sparso qua e la per la gamba.
Ho eseguito 2 ecografie testicolari una ad agosto e l'altra a gennaio con il seguente esito:
1) presenza di alterazione ipoecogena a margini netti nel testicolo dx di 0,4 X 0,5 , senza alcuna vascolarizzazione,
2) stesso esito annotando che la dimensione è rimasta ivariata 0,4 X 0,5.
Esito esami del sangue (Mk tumorali) negativi.
La mia impressione è come se il testicolo si trovasse in posizione di trazione, come se lo sentissi "tirare" spesso sento che si muove (si gira) a volte tende ad andar su (ma lo fa molto raramente) ad esempio a volte lo fa per qualche secondo dopo aver raggiunto l'orgasmo scendendo automaticamente da solo.
Per quanto premesso chiedo a Voi un parere medico professionale, con la Vostra volonta' validi consigli su come proseguire sul caso, no esitando a contattarmi per qualsiasi altro dettaglio qualora lo ritenesse opportuno....
Da cosa puo' dipendere tutto cio' ???
Puo' essere che il fastidio/dolore possa essere causato da altri motivi non dipendenti dal testicolo ???? Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
come da lei ipotizzato il dolore spesso riferito dal paziente come originato dal testicolo, molto spesso in effetti non è da esso generato, ma bensì dalle strutture che lo circondano e che attraversano il canale inguinale. Per maggiori dettagli può leggere il seguente articolo: http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/959-dolore-testicolare-cronico.html