Utente 318XXX
Buonasera a tutti,

in attesa della visita ginecologica, vi chiedo gentilmente un parere inerente il mio problema, siccome devo attendere ancora qualche giorno e vorrei prendere qualcosa che magari mi allievi il fastidio seguente:

avvertivo da una settimana un lieve prurito esterno, alle grandi labbra e clitorite, quasi solo di mattina appena fatta pipi' e la sera. Perdite strane nessuna. Dolore durante i rappori si ma non sempre (ho un ectoprion che sanguina spesso e il male il ginecologo mi ha sempre detto che era associtato alla piaghetta).

Poi da 4 gg ho prurito esterno piu' forte (all'entrata della vagina meno intenso) e mi sento secca...non ho perdite tipo ricotta o gialle o bianche...
potrebbe essere la candida senza perdite?inoltre mi brucia all'entrata della vagina.
Sto facendo sciacqui con bicarbonato ma devo aspettare ancora 3 gg prima della visita e vorrei sapere in via non vincolante un paio di pareri inerenti questo prurito e bruciore ma senza perdite.

Ieri per dire mi sono lavata, mi prudeva ma non grattavo e dopo circa 4 ore e mezza vado a controllare la mutanda e non c'erano assolutamente perdite, ne bianche ne gialle ne nulla, secca,,,,pero' la mutanda era un po' umida, come se le perdite ci fossero liquide e trasparenti. Assumo la pillola.

Non ho altri sintomi nel corpo, non ho febbre, non ho puntini o lacerazioni nelle parti intime, per lo meno esterne e visibili ad occhio nudo.
se mettessi un po' di crema tipo gyno canesten faccio male?

grazie infinite

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Si. fa male.

come farebbe bene invece a produrre la visita VENEREOLOGICA con l'esperto/a di cute e mucose genitali: tali problemi debbono essere sempre chiariti in tal sede in virtù delle molteplici (e sempre più resistenti) patologie vulvo-vaginitiche causate da batteri.

cari saluti

[#2] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, non applicare nulla alla cieca che possa controvertire il quadro a chi dovrà interpretarlo e magari causarle più danni che benefici è la prima regola da seguire.Pertanto più di un impacco, a base di cammomilla fresca, non effettuerei prima della visita specialistica che chiarirà i suoi dubbi.
Cari saluti