Utente 294XXX
Da un paio di giorni avverto un dolore anale, con formazione di un bubbone doloroso. Sono stato dal medico che mi ha detto che potrebbe essere un ascesso e mi ha consigliato di rivolgermi ad un chirurgo od al pronto soccorso. Questa sera (o domattina al massimo) mi recherò presso un Pronto Soccorso per vedere se posso far fare li l'intervento.
Non nego d'essere preoccupato anche perché non ho la più pallida idea su cosa consista l'intervento, sulla sua durata, sul fatto che venga praticala l'anestesia (lo spero) e sugli eventuali dolori al post intervento.
Qualcuno potrebbe fornirmi maggiori informazioni?
Grazie!
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
qualora la diagnosi venisse confermata, l'intervento consisterebbe nella incisione dell'ascesso, che verrà fatto guarire successivamente mediante ripetute medicazioni.
E' possibile, anzi quasi certo, che residuerà una fistola perianale, che richiederà un successivo intervento "a freddo" per il trattamento definitivo.
Vi è generalmente molta attenzione attualmente nel limitare al massimo il dolore generato da queste procedure.
[#2] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
Sono poi andato al pronto soccorso. Dopo un'attesa di almeno un paio d'ore mi è stata praticata l'incisione. Devo dire che non ricordo molto di quei momenti: non ho visto cosa facevano e, stranamente, ero tranquillo. Devo fare ancora alcune medicazioni ma non mi hanno accennato nulla circa un successivo intervento alla fiastola. Attendo la guarigione poi farò una visita specialistica.
Nel caso fosse necessario l'intervento, questo in cosa consisterebbe? Che durata avrebbe e, sopratutto, prevede un periodo di ricovero ospedaliero o viene fatto ambulatorialmente?
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Una attesa "di almeno un paio d'ore" mi sembra del tutto ragionevole per il suo caso che non rivestiva le caratteristiche dell'emergenza.
Per le altre questioni che pone è presto per fare previsioni e non è possibile stabilire con certezza la necessità e il tipi di intervento del quale avrà eventualmente bisogno.