Utente 294XXX
Cari Dottori vi prego di aiutarmi ho 30 e per ben 2 volte io e mia moglie abbiamo avuto due aborti. In seguito a numerosi esami dalla valutazione della frammentazione del dna spermatico gli spermatozoi frammentati erano il 66%.Dai numerosi spermiogrammi, uno peggiore dell'altro, sia per le forme amorfe che per il resto, e' venuta fuori una prostatite (oligoastenospermia) curata con ciproxin 1000 per 2cicli, idiprost gold e spergin q10, ma niente finche attraverso un tampone uretrale hanno scoperto lo staphylococcus haemoliticus, curato con antibiotico per sei giorni, ripeto l'esame e tutto era negativo, contentissimo, ma decido negli stessi giorni di fare uno spermiogramma e finalmente le forme amorfe erano sotto il limite e tutto sembrava bene, finche non ho fatto la spermiocoltura in cui riscontrano lo staphylococcus haemoliticus nello sperma. Nell'uretra non c'e ma nello sperma si, mi devo curare? Puo' essere normale la presenza di questo batterio nello sperma? C'E speranza in un altra gravidanza o rischiamo di nuovo un aborto? GRAZIE 1000

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non so se il legame tra la presenza di un'infezione (con che carica batterica?) e la poliabortività sia una Sua fantasia o se un collega gliela ha trasmessa...Va da se che l'infezione vada curata ma il quadro clinico deve vedere impegnati andrologo,ginecologo e genetista.Gli aborti,in che mese di gravidanza sono avvenuti?Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
Caro dottore gli aborti sono avvenuti tra il 2-3 mese al secondo aborto hanno eseguito sui residui lesame citogenetico con esito:xxy 69cromosomi. In seguito il ginecologo di mia moglie mi ha fatto fare l'esame della deframmentazione del dna spermatico con esito: volume: 2,7 ml, liquefazione: fisiologica, aspetto:proprio, viscosita: nei limiti, ph: 8,0, raccolta:completa, agglutinazioni: assenti, odore: sui generis, batteri:(+_ _), altro: aggregati (+_ _), non frammentati 33,9%, frammentati 66,1%. Quindi per il ginecologo il problema stava nell'ossidazione dei radicali liberi e da circa 4 mesi prendo il chiroman. Poi ho eseguito sia io che mia moglie gli esami genetici con esito: metafasi da sangue venoso:46,xy-cariotipo maschile normale. Alterazioni sub-microscopiche non sono evidenziabili. Bandeggio QFQ negativo: risoluzione: 400 bande. C.cell.di sangue venoso:stimolazione con P.H.A.-M. Analizzate 11 metafasi; cariotipizzate 4. Per mia moglie e simile eccetto che le hanno riscontrato il gene omocisteina. Io ho invece il fattore v leiden. Il resto e stato fatto con i tamponi, per mia moglie tutti negativi, per me positivo allo stafilococco haemoliticus, poi curato, negativo, ora pero lo si riscontra nello sperma. L'ultimo spermiogramma ha dato questo esito: Aspetto: opalescente, fluidificazione:nella norma, viscosita: nella norma, ph:7.5, volume: 2,5, n spermatozoi 50 milioni, n.spermatozoi eiac 125 milioni, motilita progr. 35, motilita lenta prog. 20, motilita oscillatoria 5, spermatozoi immobbili 40, forma normale 50, anomalie testa normale 50, arrotondata 10, allungata 20, piriforme 10, amorfa 10. Non so piu che altro fare. Mi aiuti a capire un po lei (voi). Devo iniziare a pensare a una gravidanza assistita? Devo rinunciare ad avere un figlio in modo naturale? Vi ringrazio di cuore