Utente 294XXX
Buongiorno, sono un uomo di 50 anni, ormai da più 4 anni mi è stata riscontrata la malattia del pene curvo. Mi è stata consigliata come cura l'assunzione per qualche mese di compresse di immunotrofina. A parte il pene curvo fino a qualche mese fa non ho avuto grossi problemi erettivi, forse un pò di durata. Ultimamente invece la cosa comincia a preoccuparmi in quanto non riesco a mantenere l'erezione a lungo (solo pochi minuti) e la consistenza della durezza del pene comincia a diminuire specialmente in prossimita della curva.... Cosa posso fare. E' il caso comunque di riprendere le compresse di immunotrofina o altro..Ho letto che la mia è una malattia di cui non si conosce fino in fondo la causa e che può portare alla completa impotenza... posso fare qualcosa o mi tocca rassegnarmi.... La ringrazio per la sua attenzione ed aspetto sue notizie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

l'IPP è una patologia ad eziologia sconosciuta ed è anche per tale ragione che le terapie proposte dipendono dai dati della letteratura e dal professionista interpellato. In prima analisi è sempre opportuno fare una ecografia dianmica peniena che oltre a confermare la diagnosi permetterà di confrontarsi nel futuro prossimo e nel suo caso sarebbe consigliabile abbinarla ad un ecodoppler dinamico e quindi dopo tali dati si potrà impostare una terapia.

Un cordiale saluto