Utente 294XXX
Buongiorno e grazie in anticipo per il vostro interessamento.
ho 51 e sono iperteso da almeno 15. Da subito il mio medico, senza farmi fare nessuna analisi, ma ha fatto prendere il Lobivon. Ho protratto questa terapia fino a circa un anno fa. Avendo cambiato casa ora ho un altro medico che da qualche mese mi ha prescritto il Lobidiur.
Da poco ho fatto una visita cardiologica perché nonostante assumessi il Lobivon, a volte sentivo il cuore accelerato anche a riposo, ma tutto sembra nella norma (analisi e cuore). Solo che il cardiologo mi ha consigliato di cambiare il Lobidiur con il Delapride per il fatto che gli ho manifestato un piccolo problema di erezione non completa.
Da quando ho sostituito il farmaco la tachicardia si è accentuata (95-110 bpm a riposo). Il cardiologo mi ha detto che potrebbe essere causata da vari aspetti quali ansia, emocromo o problemi alla tiroide ... ma anche qui è tutto nella norma.
C'è da dire che la sostituzione del farmaco è avvenuta drasticamente, ma non mi era stato detto di farlo in modo graduale per cui per 10 giorni mi sono sentito veramente male. Ora mi sento meglio ma la frequenza cardiaca continua ad essere elevata anche a riposo o quando sono a letto.
Alla fine poi, non vedo miglioramenti per quanto riguarda il desiderio sessuale e l'erezione.

Ora, molto semplicemente ... Che consigli mi potete dare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se si trovava bene con il betabloccante può ritornare ad assumerlo rinunciando al Delapride. Forse il Lobidiur le è stato prescritto per riscontro di non ottimali valori pressori...se così è assuma questo farmaco e non il Lobivon.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per la tempestiva risposta ...
Comprendo che non è un "problema" cardiologico, ma il Lobidiur non è un betabloccante e non dà problemi alla sfera sessuale?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Scusi ma mi prende in giro...????
Nel suo post lei ha affermato che non ha notato alcuna differenza in merito con o senza betabloccante, il che probabilmente esprime un problema che è indipendente dal farmaco, mentre i benefici che lei riferisce giustificano la sua riassunzione. O no ???
Saluti
[#4] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
E' vero, ma di certo non è mia intenzione prendere in giro nessuno!!
La mia perplessità è legata al fatto che pensavo che tanti anni di assunzione di quel tipo di farmaco mi avesse fatto cronicizzare il problema erettivo. Ecco tutto.

Comunque grazie ancora per l'aiuto