Utente 598XXX
Salve, ho 40 anni, ho fatto la profilassi antitetanica obbligatoria da bambino, non conosco bene la mia situazione da un punto di vista di copertura del vaccino ma da quel che mi ricordo feci qualcosa negli ultimi anni 90 da militare in marina. E' possibile che facciano il vaccino antitetanico al militare?
Ma la mia domanda è un altra.
Lunedì ho sbattuto un dito contro un chiodo rugginoso piantato in un muro esterno alla mia abitazione, quindi all'aperto. Il chiodo è ad altezza di circa 1 metro e 80 cm da terra e quindi non ha contatto con il terreno.
Il dito l'ho sbattuto sulla capocchia del chiodo di traverso e mi ha fatto un taglietto nell'unghia.
Preciso che sono abbastanza nervoso e spesso mi mangio le unghie e il taglio che il chiodo mi ha fatto non era profondo ma ha intaccato facilmente l'unghia e la pelle sottostante perché avevo usato la lima e lo spessore dell'unghia stessa era minimo.
Non so se sia importante ma lo dico
E' uscito molto sangue, io ho cercato di aprire la ferita il più possibile e ho cercato di far uscire ancora più sangue, ho immediatamente lavato e disinfettato con amuchina, anche nei giorni successivi e mettendo cerotto sempre all'amuchina.

Poi mi è presa la paura, ho pensato al fatto che potessi essere non coperto dal vaccino del tetano, mi son messo a leggere e ho letto che il fatto che il tagliarsi con ferro rugginoso porti il tetano è un po una leggenda e che il tetano lo si prende più facilmente da oggetti sporchi a contatto con terre e terricci in condizioni di poca ossigenazione, però ho paura e ho delle piccole punture di dolore alle mascelle con un senso di lieve irrigidimento, più che irrigidimento come un senso di pesantezza della parte, non so se mi spiego.
Volevo capire, se debbo preoccuparmi e prendere provvedimenti di qualche tipo oppure posso star tranquillo.
. Grazie a chi vorrà aiutarmi
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

se è stato sottoposto a vaccinazione antitetanica Le basterà ripetere una dose di vaccino come richiamo.


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 598XXX

Iscritto dal 2008
Sabato ho fatto analisi ed è risultato che nonostante sono passati praticamente 15 anni sono immune.
Secondo voi dovrei fare comunque il richiamo?
ecco il risultato:

valori di riferimento

positivo >0,2 (stato immune)
negativo <0,2 (stato non immune)
limite sensibilità 0,1 ui/ml

risultato 1,40 ui/ml (immune)
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
La conferma di un'immunizzazione attiva è per Lei confortante.

Un richiamo a distanza di 15 anni è sempre consigliabile.


Cordialmente.