Utente 199XXX
Salve e da quando ho scoperto di avere il calcolo di circa 0.5mm nel rene dx + ranelle sparse per la vescica e il rene sx ,ho notato che nell'ultimo mese durante la erezione non sento piu quella durezza e dopo il rapporto si ritira immediatamente ,non solo ma capita anche durante la masturbazione noto la stessa identica situazione.mi sento impotente.
Allora mi domando se la causa è dovuta da una alterazioni del metabolismo a per via dei calcoli??
cmq sono molto nervoso e stressato.
saluti
max

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da quello che ci racconta punterei soprattutto sul fatto che lei è "molto nervoso e stressato"!

Lasci perdere i calcoli renali e si legga, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno grazie .dott.ho letto tutto quello di cui volevo essere informato volevo chiedere se dovrei fare un visita da un andrologo ??
perche cmq mi capita ancora questi problemi di erezione e dolore al prepuzio.il mio dott. mi ha prescritto questo medicinale Tamsulosin perche secondo lui presume che tutto cio è dovuto dal calcolo.
saluti
max
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le confermo che, in questi casi, è sempre indicata una visita aqndrologica infatti, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la causa del suo reale problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Ancora un cordiale saluto.

[#4] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
OK GRAZIE DOTT.
SICCOME IO SONO DI Milano è possibie venire nel suo studio?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la risposta è ovvia anche se il suo quesito è poco utile al sito, troppo particolare e non di interesse generale.

Ancora un cordiale saluto.