Utente 620XXX
sono un ragazzo di 22 anni e da circa un mese soffro di fastidi ai testicoli soprattutto quello destro.ho fatto vari esami prima sono andato al pronto soccorso dove mi hanno fatto sia ecografia ke eco -color doppler scrotale dicendomi ke in realtà i sintomi che avevo erano soltanto dovuti ad un'infezione delle vie urinarie e mi hanno dato del ciproxin per 6 gg.finita questa terapia il dolore non è passato e sono andato da un urologo che mi ha detto che si forse poteva essere un'infezione delle vie urinarie ma che poteva darsi che vi fosse anche un varicocele, sebbene abbia premesso che nel 99% dei casi il varicocele viene a sinistra.alchè ho fatto recentemente una nuova ecografia dei testicoli che diceva che i testicoli erano nella norma per morfologia, ecostruttura e dimensioni,niente lesioni focali ed epididimi nella norma; in seguito ho fatto un ecocolor doppler in cui mi veniva detto che i testicoli erano in sede di volume 12 ml ciascuno e che vi erano delle ectasie bilaterali e assenza di significativa attività di reflusso venoso.lo specialista che mi ha fatto l'ecocolor doppler mi ha detto, quando mi ha fatto l'ecografia, che non c'era da preoccuparsi e che gli esiti erano tutti negativi ma poi mi ritrovo ste ectasie...sinceramente per quello che ho potuto leggere su internet se non erro le ectasie a livello scrotale determinano il varicocele..ho eseguito anche la spermiocoltura che mi verrà consegnata tra una settimana e dopo domani farò anche lo spermiogramma...secondo voi nel mio caso vi è un varicocele o no?? p.s. mi è pure sembrato che i testicoli si siano ridotti ma magari questa è solo una mia impressione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ho la sensazione che le Sue prime esperienze con il mondo scientifico uro-andrologico siano state permeate da una confusione creata dalla presenza (leggittima) di varie figure professionali.Il Suo é un esempio "classico" di cosa,a mio parere,non dovrebbe accadere : 1) al pronto soccorso,dopo un ecocolodoppler scrotale,concludono per un infezione urinaria.
2)Un urologo,successivamente,non escludendo l'infezione,ipotizza la presenza di varicocele.3)Una ecografia riporta un benessere locale.
4)Un nuovo ecocolodoppler riporta ectasie venose ecodinamicamente inattive e non preoccupanti.5)Qualcuno richiede una spermiocoltura ed infine il paziente,dopo aver (credo più volte) consultato il web,farà uno spermiogramma,domandandosi cosa possa avere...
Quando nacque l'andrologia (30 anni orsono),pur in assenza di metodiche diagnostiche sofisticate,l'andrologo (oggi androsauro),avrebbe inquadrato un caso analogo con una tempistica metodologica spesso vincente e raramente confusionaria...Si rivolga con serenità ad un andrologo esperto in fisiopatologia della riproduzione (nel nostro Forum presente).Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 620XXX

Iscritto dal 2008
quindi sostanzialmente quello che lei mi consiglia di fare è di andare da un andrologo? più che altro secondo lei cosa potrei avere? cioè io sinceramente essendo ignorante in materia mi sono affidato nelle mani di un urologo, ritenendolo competente in tale ambito..però se mi scrive così forse non lo è..sinceramente io pensavo di finire gli esami e portarli all'urologo per trarne delle conclusioni.Se invece andassi da un andrologo cosa potrei aspettarmi?se sapete consigliarmi qualche andrologo a milano ve ne sarei grato perchè come avrete notato non ho mai avuto a che fare con un andrologo ne tanto meno ne conosco alcuni.
grazie dell'attenzione anche al 1 maggio
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...l'urologo ha certamente competenze specifiche nel campo ma certamente l'andrologo è "dedicato" peculiarmente al problema e,quindi,può coordinare la strategia in maniera "più efficace" (miracolo di diplomazia...).Vada sul sito della Società Italiana di Andrologia e cerchi un andrologo a Lei vicino : www.andrologiaitaliana.it . Cordialità
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
CONCORDO CON IL COLLEGA IZZO CONSULTI UN ANDROLOGO DELLA SUA ZONA