Utente 220XXX
Salve a tutti gentili dottori. Vorrei un parere speclialistico su due cose, mi spiego: da piccola (quando avevo circa due anni) correndo e giocando sono scivolata, cadendo di faccia e rompendomi il naso. Al pronto soccorso dissero che ero troppo piccola per un intervento chirurgico, ma che probabilmente avrei potuto averne avuto bisogno in futuro. Difatti negli anno ho iniziato a avere problemi vari come perdite di sangue molto frequenti (che mi costringevano ogni volta a farmi bruciare le vene ), mal di testa e sinusiti. Premetto che il mio naso frontalmente è leggermente storto (anche se si nota molto poco) e ha una gobbetta visto di profilo. Apparte il naso "storto" e il sangue gli altri due problemi ho scoperto solo qualche mese fa che erano legati al naso, infatti il mio medico visitandomi si era accorto che ho anche il setto leggermente deviato (anche se non ho problemi a respirare).
Oggi purtroppo ho accidentalmente picchiato in naso su una porta, subito dopo la botta mi sono uscite due macchioline blu che poi sono diventate rosso-viola; il naso si è gonfiato e ovviamente la botta la sento ancora adesso a distanza di 5 ore (ma il dolore è più lieve). A differenza della prima volta non ho lividi. Non è uscito sangue però mi sono documentata e ho visto che tra i sintomi del naso rotto c'è anche la perdita di liquido, io però sono raffreddata quindi non so se il mio è semplice raffreddore. Ho anche un leggero mal di testa che è venuto un ora dopo la botta e un po' di difficolta a respirare dalla narice destra (quella che già era deviata) ma per ora sembra sopportabile.
Secondo voi l'ho di nuovo rotto o sono solo i sintomi di una botta?
In ogni caso consigliate di sottopormi a una settoplastica? Premetto che ci penso da qualche anno, ma come intervento mi terrorizza.
Ringrazio intanto per la vostra disponibilità.
Tanti saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno
la problematica da Lei riferita é sicuramente meritevole di una valutazione clinica specialistica e dei relativi esami strumentali.
Solo in questo modo sarà possibile definire se l'intervento sia necessario e quanto alla correzione funzionale (settoplastica) sia meritevole associare quella estetica (rinoplastica).
Risulta infatti impossibile essere piu precisi malgrado il Suo dettagliatissimo racconto.
In particolare, riguardo al secondo traumatismo, appare verosimile che non vi sia stata una frattura.
In ragione tuttavia della complessa situazione pre.esistente un consulto specialistico appare indicato indipendentemente dalla Sua intenzione di farsi operare e quanto.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore, la ringrazio di cuore per la sua risposta!
purtroppo tra le varie visite che ho fatto nessuno medico si è mai accorto del problema, apparte il mio medico di fiducia che se nè accorto solo qualche mese fa. Infatti da quella visita il mio modo di vedere le cose è cambiato parecchio essendo al corrente del problema. Così ho iniziato a pensare a un eventuale intervento ma ho un po' di paura a essere sincera. Soprattutto come ha detto lei dovrei sottopormi anche a una rinoplastica, perchè mi piacerebbe avere un naso più armonico ma avrei paura di non riconoscermi più dopo, per questo sono preoccupata.
E, chiedo scusa se insisto, ma cosa intende per esami strumentali? Quale tipo di esami sia opportuno che faccia?
Apparte questo, riguardo l'ultimo problema emerso, ovvero la botta, devo dire che oggi (a distanza di due giorni) il mio naso appare meno gonfio, ho ancora i segni della botta (un segno è rimasto rosso e l'altro di colore blu) e quando tocco sulla botta fa ancora male.
Spero che non sia nulla di grave!
La ringrazio ancora per la sua risposta.
Saluti!
[#3] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Buonasera
gli esami a cui faccio riferimento sono certamente una TC ed eventualmente una rinomanometria al fine di eseguire una valutazione morfo-funzionale del problema.
Indipendentemente da quanto detto Le ribadisco la necessità che tali esami, e quanti altri se ritenuti necessari, vengano prescritti dopo una adeguata valutazione specialistica della situazione clinica.
Gli esiti del Suo trauma recente per quanto riferisce credo risolveranno spontanamente senza grossi problemi.
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Grazie ancora per la risposta!
Se il trauma non è grave allora sto tranquilla, anche se sono un po' preoccupata che il naso non si sgonfi e che diventi ancora più brutto esteticamente. Comunque per avermi consigliato questi esami la ringrazio veramente di cuore! Perchè altrimenti non avrei saputo cosa fare per iniziare a risolvere il problema.
Mi è stato davvero di grande aiuto!
Mille grazie ancora! Saluti!!