Utente 239XXX
problema: calo della libido e erezioni incomplete. SPECIFICO CHE SONO DA POCO MAGGIORENNE.

VI RIPORTO LA MIA "PRIMA VOLTA"... IN CUI HO PERSO L'EREZIONE ALLE FINE DEI PRELIMINARI
durante il mio primo tentativo di rapporto: nei preliminari avevo un erezione QUASI completa(per circa 30 minuti)...
Poi appena ho iniziato la penetrazione ho perso l'erezione.....
_____
Specifichiamo: ho sempre avuto un frenulo corto,infatti riesco a scoprire il glande completamente solo con le mani.
_____
quando ho iniziato la penetrazione ho provato un po di fastidio probabilmente a causa del frenulo.... che "mi tirava" quando penetravo.e dopo essere entrato un paio di volte con il fastidio sopra riportato,ho gradualmente perso l'erezione.

ammetto che a questo punto un pensiero ricorrente era "è la prima volta,non posso fare questa figura.."
persa l'erezione, è come se il mio desiderio sessuale fosse completamente scomparso,anche se e provavo a stimolarmi con la mia ragazza, la voglia non tornava.
poi si è intromesso anche il fattore stress/ansia e ho iniziato a pensare "alzati,cazzo".....
ho detto alla mia ragazza di continuare nei preliminari, sperando che ritornasse duro....
ma niente da fare, mi ha fatto un pompino, ma il pene risultava flaccido(non completamente flaccido ma leggerissimamente eccitato).
appena ci siamo rivestiti e baciati il pene è tornato ad arraparsi, però in generale noto che non riesco mai ad avere erezioni complete( come mesi fa).


anche nei giorni precedenti ho riscontrato un calo della libido anche quando mi faccio le seghe....
nemmeno con queste riesco ad avere un'erezione completa, e comunque sento raramente il bisogno di farmele...
credo di aver riscontrato questo calo del desiderio sessuale dal momento in cui mi sono fidanzato,un mese fa, oppure a causa dello stress scolastico visto che sto in quinta ad una scuola molto pesante.

Auto-diagnosi:
ho avuto una balanite(irritazione con macchie rosse) fino a pochi giorni prima del rapporto. (mi era durata una settimana).
a partire da una settimana prima per paura di deludere la mia ragazza ho iniziato ad assumere integratori di AAKG (arginina) e Creatina.... circa 3 gr al giorno di ognuno. (obbiettivo: stomolare l'ossido nitrico)
il giorno del rapporto sessuale per paura (ho preso 1,2 gr di arginina nel primo pomeriggio, 2,4 gr di AAKG 1 ora prima del rapporto e 3,6 gr (sempre AAKG) 5 minuti prima del rapporto.
da specificare che assumo 3 volte a settimana integratori per la palestra,per esempio il giorno prima del rapporto, prima e dopo la palestra ho assunto 60 gr di un integratore (ammonoacidi+carboidrati lenti+proteine+cretina+aakg+ecc......).
altra cosa importate: da alcuni mesi soffro di una sorta di cefalea,maldi testa costante nel tempo e leggero, che non mi abbandona quasi mai. forse dovuto a stress e ansia (anche immotivati).

consigli perfavore?cosa devo fare?dove devo andare per farmi aiutare?quale può essere il problema?
deficit erettile o psicologico?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
2 cose: eviti il fai da te e vada da collega per diagnosi che di qua non possimo farla. Il problema erettile ha in ordine di frequenza nei giovani le seguenti cause: psicologiche, ormonali, prostatiche infiammatorie, circolatorie e neurologiche. Trovata la causa si va alla radice del problema e lo si risolve. Tranquillo. Eviti il turpiloquio, alias parolacce.
[#2] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
come faccio a distinguere le cause psicologiche dalle altre?
perchè penso che sia dovuto allo stress e ansia da prestazione...
mi sapete porre qualche domanda per capire se è un problema di tipo psicologico perfavore?
non ho i soldi per andare da uno specialista :(
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
esiste il sistema sanitario nazionale: con pochi euro ha visita. Tocca allo specialista distingure non a lei, mnon ci riesce.
"mi sapete porre qualche domanda per capire se è un problema di tipo psicologico perfavore?" Questa è una richiesta di dignosi vera e propria, che non si può fare via internet: linee guida del sito, dell' ordine dei medici e buon senso.
[#4] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
credo di aver capito il problema..ho il frenulo corto e dovrò sicuramente fare la frenuloplastica..
da che tipo di "dottore" privato devo andare? dermatologo va bene?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
andrologo.
[#6] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
1) ma per questo problema potrei andare anche da un urologo privato?
___
2) volevo chiederle una cosa sulla fimosi.
durante l'erezione il glande riesce a scoprirsi da solo soltanto per metà, poi devo essere io con le mani a scoprirlo completamente (non provo dolore).
a massima erezione il frenulo è molto tirato.
se provo a tirare manualmente la pelle del prepuzio verso il basso(in erezione) il glande si incurva(frenulo che tira).
in completa erezione non riesco ad abbassare completamente la pelle del prepuzio perchè il frenulo tira troppo il glande.
se da pene flaccido provo a tirare completamente la pelle del prepuzio verso il basso, il glande mi si incurva notevolmente(perchè tirato dal frenulo).
in base a queste informazioni secondo voi soffro di fimosi? che tipologia? si può risolvere senza operazioni?

la prego di darmi una sincera opinione al riguardo senza dirmi che "questa è una richiesta di diagnosi vera e propria". per me questo è un problema molto serio.