Utente 633XXX
Sono affetto da insufficienza tricuspidale moderata.
A causa di fibrillazione atriale il 04/2007 mi era stato prescritto congescore, il 07/2007 si ripresenta la fibrillazione e il congescore viene sostituito dal cordarone.
Il cordarone provoca pesanti effetti collaterali, nel mio caso epatite cronica in atto compensata e gozzo multinodulare.
Nel periodo precedente al ricovero durante il quale mi hanno prescritto il cordatone facevo attività pesistica per potenziamento muscolare(nonostante io sia cardiopatico dalla nascita). Sono convinto quindi che sia stata tale attività pesistica a provocare una ricaduta, piuttosto che l'innefficacia del congescore,
vorrei quindi tornare a prendere il congescore o altro farmaco con minori effetti collaterali del cordarone.
Potete dirmi se ciò è possibile e se è necessario ricovero o basta il supporto di un cardiologo?
Se cambio medico di base e ne scelgo uno con specializzazione in cardiologia, potrebbe occuparsi lui di cambiare la terapia?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, quello che mi sento di consigliarle è di rivolgersi ad un bravo aritmologo. Se ci sono le indicazioni potrebbe prendere in considerazione l'ablazione transcatetere della fibrillazione atriale (che come obiettivo ha quellodi eliminare il problema). Il Congescor è un betabloccante e non agisce come un vero e proprio antiaritmico (qual è ad esempio il cordarone). Esistono pero antiaritmici differenti dal cordarone che non hanno gli stessi effetti tossici, ma occore valutare se nel suo caso possono essere assunti o meno.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 633XXX

Iscritto dal 2008
Ho gia fatto un intervento di ablazione transcatetere il 02/2005, ma non è stato risolutivo al 100%, farò una ricerca per trovare un buon aritmologo. Grazie.
[#3] dopo  
Utente 633XXX

Iscritto dal 2008
Ho parlato del mio interesse di cambiare terapia al medico di base, ha scritto una richiesta di "visita cardiologica ecg" indicando "insufficienza tricuspidale severa", era possibile specificare "visita aritmologica" o comunque indicare aritmia sulla richiesta? Con una richiesta così generica temo che al centro prenotazioni dell'ospedale mi mandino a far la visita in un ambulatorio nel quale non ci sono le competenze necessarie per dare una risposta al mio problema.
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sicuramente...lei deve rivolgersi al centro che ha eseguito la prima ablazione a un centro qualificato che esegue questo tipo di procedure...tenga presente che se ha fatto una sola sessione di ablazione della fibrillazione molto spesso per poter ottenere un risultato migliore occorre effettuarne una seconda (se chiaramente la fibrillazione torna dopo il primo intervento).
Saluti
[#5] dopo  
Utente 633XXX

Iscritto dal 2008
Mi è stato riferito che il tipo di fibrillazione atriale residua non è curabile tramite intervento, comunque mi sto informando per trovare un buon centro dove si occupino di aritmie.
Grazie.