Utente 197XXX
Salve a tutti,
vorrei porvi questo problema che oramai mi accompagna da circa 2 anni , ovvero un ipersalivazione che non riesco proprio ad eliminare. Mi sono recato più di una volta dal medico ma mi è stato detto che poteva trattarsi di stress sopratutto causato dallo studio. Io ho atteso tutto questo tempo, eppure questa ipersalivazione non è passata nonostante abbiamo ormai finito scuola e comunque non mi sento stressato se non appunto per questo problema. Mi chiedevo se questo problema possa essere causato, come riporto nel titolo, da una deglutizione atipica, dico questo perchè mi sono accorto che la lingua è posizionata sempre in modo strano e nel deglutire spinge sui denti anteriori. Se si, se mi rivolgessi ad un logopedista si potrebbe risolvere questa deglutizione nonostante l'età (21 anni) e sopratutto questa ipersalivazione ?? oppure il problema della troppa saliva si può ricondurre a qualche altra patologia ?? Mi scuso per essermi dilungato troppo, ma veramente questo problema mi sta davvero rovinando l'esistenza.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
La deglutizione tipica può essere risolta con la rieducazione: difficile possa eliminare l'accesso di salivazione da lei riferito
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,

come le ha giustamente risposto il Dott. Finotti, se lei presenta deglutizione atipica (la diagnosi la fa il dentista !) può, con l'aiuto di un bravo logopedista, effettuare una rieducazione.
Anche se non risolvesse il problema della ipersalivazione, potrebbe però avere netto beneficio per la funzionalità e per le anomale forze che vengono esercitate con questo tipo di deglutizione.

Consideri che per la scialorrea è necessario escludere cause di pertinenza del dentista come malattia parodontale (più in generale infezioni della bocca o afte), bruxismo di cui spesso il soggetto non ne è consapevole.

Se questi aspetti possono ragionevolmente essere esclusi, bisognerà effettuare un consulto da un capace medico internista, perchè tra le cause di scialorrea ci sono pancreatite, epatopatie, malattia da reflusso gastro-esofageo, infezioni di pertinenza dell'otorinolaringoiatra, disturbi neurologici, sindrome serotoninergica, assunzione di farmaci (benzodiazepine e dibenzodiazepine, neurolettici, ecc.).

Cordialmente
[#3] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
Innanzitutto volevo ringraziare per le tempestive risposte.
Volevo precisare, e mi scuso di non averlo detto prima, che la deglutizione atipica mi è stata riscontrata anche dal dentista. Detto questo volevo chiedere se dovessi affrontare una terapia rieducativa per questo problema, all'incirca quanto potrei arrivare a spendere, grosso modo, dato che io frequento l'università e il lavoro che svolgo non mi permette di ottenere una grande liquidità. Un'ultima cosa, se si dovesse trattare di malattia parodontale, come dice Lei, c'è qualche sintomo tipico che posso riscontrare o aver riscontrato o l'unico modo è rivolgersi al dentista per chiedere proprio un controllo alla ricerca di questa problematica ?
Grazie mille per l'attenzione.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
"Detto questo volevo chiedere se dovessi affrontare una terapia rieducativa per questo problema, all'incirca quanto potrei arrivare a spendere"

Non è posibile fornirle cifre perchè variano a seconda del professionista e del tipo di problema, in generale non sono importi troppo impegnativi.

"Un'ultima cosa, se si dovesse trattare di malattia parodontale, come dice Lei, c'è qualche sintomo tipico che posso riscontrare o aver riscontrato o l'unico modo è rivolgersi al dentista per chiedere proprio un controllo alla ricerca di questa problematica?"

Spesso il decorso della parodontite è asintomatico, la diagnosi si effettua con una accurata visita clinica, un sondaggio parodontale che si effettua su sei punti su ciascun dente e se necessario con l'ausilio di Rx endorali.

Non è asssolutamente detto che lei soffra di malattia parodontale ma, assieme alle altre patologie della bocca che le ho elencato, va esclusa prima di considerare altre cause di competenza dell'internista.