Utente 275XXX
Caro dottore Le scrivo di nascosto di mio marito per spiegarle il nostro problema.
Sono 5 mesi che proviamo a concepire ma senza risultato nonostante i tentativi mirati ( eppure meno di un anno fa sono rimasta incinta per ben 2 volte al primo tentativo ma poi andate male per motivi diversi ovvero la prima gravidanza biochimica e la seconda ho dovuto interromperla alla 21 sett per malformazione vascolare feto).Ho così deciso di fare un tampone di controllo e sono risultate numerose colonie di saccaromices cerevisia sia in vagina che cervice. Dopo la cura con duflucan 2 cps per me e mio marito e applicazione crema meclon, ho rifatto il tampone ma analogo risultato tranne che in cervice ove sono risultate"rare colonie"..Ora la mia preoccupazione è legata al fatto che ho notato nell'eiaculato di mio marito dei grumi trasparenti gelatinosi: possono essere causati da questo micete??E SOPRATTUTO QUELLO CHE MI CHIEDO E'SE QUESTO POSSA AVER OSTACOLATO IL CONCEPIMENTO IN QUESTI MESI? Il problema è che mio marito pensa che tutte queste sono mie fissazioni e non vuole indagare ulteriormente!Dice che essendo asintomatico non c'è nulla da temere e che questa infezione comunque non ha nessuna relazione con un'eventuale gravidanza. Non so più che fare, desidero tanto un bambino ma mi sembra tutto così difficile.Spero che risponderà al più presto alla mia richiesta di consulto. La ringrazio infinitamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

capisco la sua ansia, ma per cercare di risolvere la situazione servirebbe procedere con un tampone vaginale e cervicale con la richiesta di un antimicogramma per valutare la molecola sensibile a debellare l'infezione. Mentre nel caso di suo marito sarebbe necessario procedere con almeno un esame culturale del liquido seminale e rispettivo antibiogramma e/o antimicogramma.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Caro dott. la ringrazio per la sua risposta. I risultati dell'esame colturale sperma e urinocoltura di mio marito sono risultati negativi. Il che mi fa presumere che non ho trasmesso la mia infezione a lui (per fortuna!). Io continuo la mia cura con acido borico (sperando sia sufficiente). Lei cosa ne pensa? Possiamo continuare ad avere rapporti liberi con mio marito? Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
segua le indicazioni della sua ginecologa e prima di iniziare nuovi rapporti liberi serve ripetere il tampone cervicale.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Caro dottore le riporto di seguito i risultati dello spermiogramma di mio marito:
CONCENTRAZIONE: 55.00 VAL.DI RIFERIMENTO:20.00-200.00 MILIONI;
SPERMATOZOI TOTALI: 220.00 VAL.DI.RIF. 60.00-1000.00 MILIONI;
CELLULE DI SFALDAMENTO: RARE;
MOTILITà ALLA 1 ORA:
SPERMAT. CON PROGRESSIONE RAPIDA: 15 VAL.DI RIF. 25-100;
SPERMAT. CON PROGRESSIONE LENTA: 25 ;
MOTILITA' NON PROGRESSIVA: 35;
MOTILITà ALLA SECONDA ORA
SPERM A PROGRASSIONE RAPIDA 10;
SPERM A PROGRASSIONE LENTA 20;
NON PROGRESSIVA 35
MORFOLOGIA
SPERM. NORMALI 17 VAL DI RIFERIMENTO 35-100
ATIPIE DELLA TESTA 60;
ATIPIE DELLA CODA 3
ATIPIE DEL COLLO 1
ATIPIE MISTE 17
SPERM. CON RES CITOPLASMA 2
Il resto (leucociti, spermatidi ect) tutto : ASSENTE.
Caro dott. da quello che vedo ci sono dei dati non molto buoni sia per quanto riguarda la motilità che per la morfologia.
Sottolineando che fra 15 gg rifaremo nuovamente questo esame, Le chiedo, con questi risultati non è possibile concepire?
L'anno scorso sono rimasta incinta al primo tentativo per ben due volte, purtroppo la prima si è rivelata una gravidanza biochimica mentre nel secondo caso il feto presentava malformazione vascolare. Può essersi alterato solo ora lo spermiogramma di mio marito? cosa può essere intervenuto e soprattutto cosa ci consiglia di fare?
la prego di rispondermi al più presto. la ringrazio di cuore.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

Premesso che un esame seminale non permette di dare risposte in merito alla possibilità o meno di concepire, ma esprime un dato statistico, l'esame di suo marito presenta una azoospermia infatti la motilità progressiva degli spermatozoi è del 30% quando dovrebbe essere almeno del 32%, tutto il resto è nella norma, quindi serve un consulto con lo specialista che valuti se esistono patologie in grado di alterare la fertilità di suo marito.

Ancora cordialità

[#6] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
grazie mille dottore per la sua celere risposta! quindi la morfologia degli spermatozoi le sembra, invece, non preoccupante ( solo 17!)?? ho letto che per l azoospermia ci sono delle cure da poter effettuare, cosa non prevista (almeno non con buoni risultati) nel caso di morfologia alterata. inoltre dott. mio marito lavora tantissimo e ritengo che sia stressato: puù essere quello la causa?
Grazie di cuore! Ci tenevo solo a dirle che per una coppia che vive queste problematiche, la parola e il consulto di uno specialista è confortante. Grazie ancora.
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
per la morfologia basta il 4 % di forme normali e suo marito ne ha 17%, quindi le ripeto che il problema di astenozoospermia può essere risolto consultandosi con uno specialista.

Cordialità
[#8] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Dott. siamo stati da uno specialista andrologo e anche da un nuovo ginecologo per me. Il primo (dopo visita a mio marito) ci ha detto che non vede la situazione preocccupante dato il numero totale di spermatozoi a suo dire elevato. Comunque ha prescritto a mio marito una serie di esami tra cui anche nuovo spermiogramma a distanza di un mese (non ha prescritto nessun tipo di cura!neanche integratori). Poi ci siamo recati da un nuovo ginecologo (esperto in fertilità) che ha visionato anche lui lo spermiogramma di mio marito ritenendolo non preoccupante e che dopo avermi visitato ha sostenuto che la mancanza di concepimento è sicuramente dovuta al forte stress e ansia che nutriamo. Ci ha consigliato di non fare alcun tipo di esame ma di semplicemente"fare l'amore". Ora, mi cheiedo: secondo lei sarebbe meglio fare gli esami prescritti dall'andrologo o aspettare come ci ha consigliato il ginecologo? E' vero che la situazione di mio marito non è preoccupante? Grazie.
[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
ripeta l'esame in un centro diverso dal primo e che segua i criteri WHO 2010 e poi ci faccia sapere.

Cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Caro dott. dopo la visita al ginecolo che ci ha detto che dipende molto dal fattore emotivo, mio marito si rifiuta categoricamente di fare gli esami prescrittigli dall' andrologo, sostenendo che sono solo soldi buttati e che questo ci porterebbe ancora di piu a essere ansiosi. Non vuole neanche ripetere lo spermiogramma. Cosa mi consiglia? assecondo il desiderio di mio marito e abbandono tutti gli esami e provo a non pensarci? (almeno per questo periodo estivo) o la sua situazione potrebbe peggiorare????'ho paura di non prendere la giusta decisione e mi servirebbe un consiglio.
Intanto mi ha assecondata sul prendere un integratore multivitaminico (supradin) e di diminuire con birre e vino. Per il resto non so che fare.Grazie
[#11] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

dovrebbe cercare di limitare la sua ricerca ansiosa di una gravidanza che potrebbe interferire anche con la vostra vita sessuale di coppia.
L'esame seminale di suo marito appare sostanzialmente in grado di fecondare ( e lo a fatto due volte!) , i grumi nello sperma potrebbero essere il risultato di una banale congestione prostatica, i germi ritrovati non possono alterare il liquido semianle
Abbiate pazienza, rapporti abbastanza frequenti, non a comando, e rivalutare il caso tra alcuni mesi
cari saluti
[#12] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dott. Pozza per la Sua risposta. Farò come Lei mi consiglia e come sostiene mio marito. Cercherò di trascorrere quest'estate serena, lasciando da parte i vari esami e visite...e ci ripenserò più in là. grazie ancora.
[#13] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Cari dottori, purtroppo non ho potuto mettere da parte esami e visite visto che circa 3 settimane fa ho avuto un episodio acuto di cistite da escheria coli (come risultato dall'urinocoltura).Dopo antibiotico per 7gg (unidrox 600 e bustine di cistix) i miei sintomi si sono alleviati anche se non spariti del tutto. Ci sono giorni in cui mi sento meglio e altri invece meno. Il mio ginecologo ha escluso che possa avere infettato anche mio marito ritenendo la sua uretra più lunga e quindi non passibile di infezione. Io invece ho paura che possa averla presa anche lui ed è forse per questo che continuo ad avere sintomi (dato i rapporti liberi che avvengono tra noi).
Ora la mia domanda è la seguente: e' consigliabile far fare anche a lui l urinocoltura?o sarebbe meglio anche associarvi spermiocoltura? Preciso che non ha nessuna intenzione di fare tampone uretrale...ma voi lo ritenete necessario?
Vi ringrazio per la pazienza e la disponibilità offerta.

[#14] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
per stabilire se è necessario, e quali esami culturali fare, serve una valutazione diretta dello specialista.

Cordialità
[#15] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Cari dottori..la terapia di lasciare da parte i brutti pensieri ha funzionato: sono finalmente incinta!adesso spero solo che vada tutto per il meglio!
Grazie..di tutto!
[#16] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Pregoo