Utente 215XXX
Buongiorno sono un uomo di 44 anni normopeso (Altezza 177 cm per 68 Kg) e da molti anni soffro di ipertensione arteriosa.
Circa 3 anni fà il cardiologo mi ha prescritto una cura a base di Blopress 32 mg e 1/2 Tenormin da 100 mg.
L'anno successivo a seguito di un normale controllo è risultata alterata glicemia a digiuno (ma la glicemia in precedenza non la avevo mai misurata, pertanto non so da quanto tempo sia alterata). Ho continuato a riscontrarla alterata per 2 anni e ora è evoluta in diabete avendo riscontrato per ben 2 volte un valore di 132 a digiuno.
Il mio medico curante ha deciso di sostituirmi il Tenormin con mezza pastiglia di Nebilox in quanto questo secondo beta-bloccante dovrebbe incidere meno sul metabolismo degli zuccheri e dei grassi.
L'impressione che ho, però, è che la pressione e i battiti siano meno controllati di prima, tant'è che dal medico (ci sono andato già 3 volte) la pressione risulta da 140 a 145 la massima e quasi sempre a 80 la minima.
Con il Tenormin non ero sempre su 130/80.
Ma quello che mi preoccupa di più è la frequenza cardiaca sotto massimo sforzo. Quando esco in bicicletta col cardiofrequenzimetro ora riesco ad arrivare a 153 battiti, con il Tenormin non riuscivo a superare i 135.
Ma secondo Voi 2,5 mg di Nebilox possono essere paragonati a 50 di Tenormin o sarebbe più corretto un rapporto di 5 a 50.
Grazie per l'attenzione e buona giornata a tutti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non ci sono tabelle di conversione tra atenololo e nebivololo.
Tenendo conto che il dosaggio massimomdel primo è di 5 mg al giorno e di atenololo e' 100 mga due volte almdi, faccia lei la,proporzione.
Se tuttavia lei si fosse trovato bene dal punto di vista pressorio con l atenololo non vedo motovodi cambiare.
La glicemia non è influenzata notevolmemte dai beta bloccanti nella pratica clinica ed imsuoi valori nonnerano certo drammatici
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio Dottore.
Il fatto è che l'atenololo mi comportava anche altri effetti, ad esempio un leggero calo del desiderio sessuale e un'incremento dello stato depressivo di cui ahimè soffro da anni.
Questi sintomi mi sembrano leggermente migliorati con il nebivololo e quindi sono indeciso sul da farsi.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lmeffetto sulla libido è piu frequente con l atenololo che non con il nebivololo.
Basta quindi che il suo medico le alzi il dosaggio del nebivololo a 5 mg al mattino e dovrebbe ossevare un buon controllo pressorio.
Il dosaggio di 5 mg al di è il dosaggiomabituale per il nebivololo
Arrivederci
Cecchini