Utente 721XXX
Buon pomeriggio gentili dr.ri,

io e mio marito abbiamo gia da tempo intrapreso un percorso di fecondazione assistita (ICSI). Abbiamo sino ad ora effettuato 2 ICSI e complessivamente 5 transfer, tutti con esito negativo.

Il centro dove mi sono rivolta ora, ci ha consigliato visita con andrologo per valutazione tese.

Riporto brevemente ultimo spermigramma:

Astinenaza: 3gg
Concentrazione: 0,025 mio/ml
Volume: 1,8 ml
Spermatozoi totali: 0,045 mio
Cellule spermatogenesi: <0,1 mio/ml

Motilità:
A progressivi > 25um/s 0%
B progressivi < 25um/s 7%
C non progressivi 3%
D immobili 90%
A+B 7%

Total Motile Count AB 0,003mio

ph 8,3
Viscosità 1
Agglutinazione a fresco 0%
Leucociti 1,1 mio
Cellule epiteliali < 0,1

Osservazioni:
Criptoastenozoospermia
Dopo centrifugazione (TC=0,013 mio, TMCAB= 0,004mio, AB=32%)
Non è stato possibile eseguire l'Halosperm test data la concentrazione minima

SEgnalo che il test genetico delle microdelezioni Y, Fibrosi Cistica e Cariotipo sono nella norma.

Dall'esame batteriologico sono risultati:

Streptococchi viridanti (10 alla 4 UFC/ml)
Streptococcus spp (10 alla $ UFC/ml)

Micoplasma ureaplasma: negativo

Curato con 10gg Augmentin 1g 2Xdie
Assume: Spergin Q10 e Fertiplus

Nella visita da urologo di 3 anni fa non era risultato all'eco nulla di particolare, solo un lieve varicocele ma non da operare,.

Analisi ormonali effetuati tre anni fa:

FSH 1,7 (1-14)
LH 2,2 (1,5-9,2)
Prolattina 7,2 (<20)
Testosterone 13,0 (9,3-37,1)

La prossima visita ha lo scopo di rivalutare la situazione e valutare una Tese per prelievo spermatozoi per dare qualche chance in più di riuscita ad una ICSI.

Mi chiedo: è dolorosa? Come si svloge l'intervento? Necessita di degenza a casa nei gioni successivi? Il testicolo subisce danni poi...? L'attività sessuale?
Ho letto che poi la produzione di testosterone potrebbe diminuire...

Grazie infinite per le delucidazioni

E

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
la tese non è dolorosa, se non per qualchre giorno di dolenzia postoperatoria. Non necessita dio degenza, L' intervento può portare ad una maggiore incidenza di andropausa dopo i 50-55 anni, attività sessuale quando passanp doloretti post-operatori.