Utente 282XXX
Egr. Dr. sono stato alla visita cardiologica dopo sei mesi dall'infarto. Il mio cardiologo dopo gli esami ematici risultati ok mi ha sottoposto a ECG ed ECOCG . Ha riscontrato che nell'ECG la traccia del pregresso infarto si nota pochissimo ed e' un buon segno. Non ci sono soffi o altri rumori patologici. Ha riscontrato un rigurgito valvolare moderato ( 2+ ). Ha detto che e' una cosa che non preoccupa, che va' monitorata nel tempo e che devo stare tranquillo. io ho pèiena fiducia del mio cardiologo ma in quel momento non ho chiesto spiegazioni su cio'. Sarebbe Lei cosi' gentile di spiegarmi se e' una cosa grave nel tempo o no' Grazie e saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente lei deve innanzitutto spiegarci meglio di che rigurgito stà parlando...qual è la valvola interessata ? Nel nostro cuore sono presenti 4 valvole e il rigurgito non è sovrapponibile. Se si tratta della mitrale potrebbe essere una conseguenza del pregresso infarto, ma occorre stabilire anche se c'è un danno alle corde tendinee. Solo il collega che ha eseguito l'indagine può avere queste informazioni e comunque se le è stato detto di star tranquillo non vedo il motivo per il quale debba dirle io il contrario.
Cordialità
[#2] dopo  


dal 2013
Gentile Dr. si tratta della valvola mitrale. Tutto il resto del cuore -mi ha detto- e in buone condizioni e posso fare la mia solita vita e anche camminare. Rimanendo cosi' le cose mi ha dato appuntamento per una nuova visita a dicembre o a gennaio. Conoscendo la scrupolosita' del mio cardiologo e il fatto che mi voglia rivedere fra circa 11 mesi mi fa' stare tranquillo. Volevo solo sapere da Lei di che cosa si tratta e se a lungo twrmine porta conseguenze visto che spesso si sente parlare di operazioni alle valvole cardiache. ma questo non metteva in discussione la fiducia nel mio cardiologo. Se mi vuole spiegare Le saro' grato.Grazie e saluti
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'insufficienza della valvola mitrale è dovuta ad una imperfetta chiusura dei due suoi lembi (l'anteriore e il posteriore), che si comportano come le ante di una porta. Se la chiusura non è perfetta una quota di sangue ossigenato proveniente dal circolo polmonare e transitato attraverso la valvola fino al ventricolo sinistro, anzichè arrivare alla circolazione periferica portando ossigeno a organi e tessuti vari, ritorna nel punto di partenza. Se questa quota di sangue è piccola, come credo di aver capito è il suo caso, questo non comporta grandi problemi nè sintomi importanti, se invece è di proporzioni maggiori, si avranno una serie di ripercussioni emodinamiche anche responsabili di sintomi (affanno, stanchezza etc).
Se il suo cardiologo "scrupoloso" le ha detto di star tranquillo è perchè al momento il problema non è importante. Per il futuro dovrà seguirne l'evoluzione (che non è assolutamente detto debba essere peggiorativa) con un ECO di controllo 1 volta all'anno.
Saluti
[#4] dopo  


dal 2013
La ringrazio della spiegazione molto esauriente. Adesso doppiamente tranquillo. Ps Non intendevo dire (parlando della scrupolosita' del mio cardiologo) che gli altri non lo sono. Ma io conosco molto bene Lui e i medici dove sono stato ricoverato. Tutti eccezionali compreso il personale infermieristico. E se non sapessi della vostra di scrupolosita' non Vi scriverei. La saluto con simpatia.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sono stato frainteso....se ho descritto scrupoloso il suo cardiologo è per ripetere una sua definizione e il fatto che lo sia è tutto a suo vantaggio...il termine infatti l'ho riproposto proprio per tranquillizzarla in maniera "rafforzativa"....
ricombio la simpatia