Utente 295XXX
Buongiorno Dottore,
tra qualche giorno dovrò effettuare un anestesia generale e sono un pò preoccupata perchè da circa un anno assumo lorazepam 2,5mg due compresse al giorno. Crede che questo possa interferire con l'anestesia ovvero se corro dei rischi particolari? ( devo sostituire protesi mammarie). Grazie sin d'ora per la risposta poichè sono molto in ansia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, la terapia che Lei assume, non aumenta il rischio anestesiologico nè necessita di sospenzione preoperatoria, tuttavia, sempre se non lo ha già fatto, è assolutamente necessario che Lei lo comunichi al suo anestesista.
Ciò ai fini di permettergli di fare le scelte tecniche corrette per la sua sicurezza ed il buon risultato dell'intervento
Cordiali saluti e se lo desidera o non sono stata chiara, scriva ancora
[#2] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottoressa,
mi ha tranqulizzata molto soprattutto perchè in vista dell'intervento posso continuare la terapia la quale ovviamente potrò sospendere solo molto graduatamente. Grazie ancora
[#3] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
Dottoressa buongiorno,
nonostante le sue rassicurazioni ho una paura quasi da panico per l'anestesia generale,non sò perchè, ma è più forte di me. Praticamente ho paura di non risvegliarmi e questo anche per la terapia che le ho precedentemente descritto.
Potrei optare per una sedazione profonda con respirazione spontanea o il rischio rimane comunque? Grazie sin da ora per la cortese risposta
[#4] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, come le ho già scritto la terapia che Lei assume non aumenta il rischio anestesiologico ed ora non posso che confermare quanto già detto.
Per quanto riguarda la seconda domanda, dipende innanzi tutto da che intervento deve fare (Lei non ce lo specifica). In alcuni casi ci sono varie opzioni, in altre la scelta del tipo di anestesia è obbligata.
Comunque tengo a precisarle una cosa: una sedazione profonda comporta comunque la perdita di coscienza ed il respiro spontaneo è dovuto al fatto che non si somministrano curari, questo non è sempre possibile per esigenze chirurgiche e di sicurezza del paziente.
So che non è un discorso semplice, ma spero di essere stata chiara, cordiali saluti.
[#5] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
grazie dottoressa lei è molto chiara.