Utente 196XXX
Gentili Dottori,una settimana fa ho subito l'impianto di un defibrillatore biventricolare. A differenza di altre esperienze simili, la mia degenza in ospedale si è protratta per ben 5 giorni, durante i quali si sono verificati frequenti episodi di lipotemia, risolti con le opportune cure. Una volta dimesso, mi hanno comunicato che dovrò recarmi fra otto giorni presso il reparto dove è stato eseguito l'intervento per togliere i punti di sutura. Ciò che mi meraviglia moltissimo è di non essere stato informato su ciò che devo o non devo fare. Ho letto che, a volte, dopo questo tipo d'intervento si possono verificare episodi di shock pericolosi per il paziente e di fronte ai quali non saprei come reagire. Inoltre, il braccio continua a farmi molto male. Lunedì prossimo quando andrò in ospedale per togliere i punti, farò le domande del caso; ma, se fosse possibile, gradirei avere anche un parere dei vostri specialisti.
Grazie dell'attenzione
Carmine Rossi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Distinguiamo le due cose.
Gli shock eventualemente indotti dal defibrillatore NON sono pericolosi, ma sono pericolose le aritmie per il quale il defibrillatore deve effettuare la scarica.. La scarica puo' essere fastidiosa, ma non certo pericolosa e se questa fosse avvenuta significa che il paziente ha presentato un'aritmia che sarebbe stata mortale.
Per cio' che concerne il dolore al braccio controlli che la sede di impianto non sia arrossata, che non sia gonfia (ovviamente tenendo conto che l'apparecchio e' palpabile da sopra la pelle), e che non abbia febbre.
COrdialita'
cecchini
[#2] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore,
grazie della Sua preziosa e premurosa risposta. Ieri ho tolto i punti di sutura. Il dolore al braccio è molto più leggero e sopportabile. Mi hanno prenotato una visita di controllo (sarebbe la prima visita) per il mese di ottobre prossimo. Inoltre, mi è stato detto che posso fare tutto come prima. Le sembra normale effettuare un controllo a così lunga distanza e non dover seguire particolari accorgimenti che solitamente vengono raccomandati a coloro che hanno subito un impianto di defibrillatore cardiaco?
Mi scuso del disturbo e Le invio i miei cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei puo evidentemente condurre un regime di vita normale ed il controllo dopo un mese è di routine
Arrivederci
Cecchini