Utente 646XXX
Salve, dall'adolescenza soffro di acne, spesso il mio viso ancora oggi è vittima di insorgenza episodica di brufoli che tuttavia non sono fonte di grossa preoccupazione per me._Il problema è che ciclicamente si formano sul viso delle singole cisti che si infiammano e diventano molto dolorose e di dimensioni notevoli, oggi ad esempio ho la parte destra del viso molto gonfia e anche una leggera febbricola che si accompagna a questi episodi. In questi casi mi servo di antibiotici per qualche giorno, amuchina e gentalyn sperando che la cisti possa drenare e via via sgonfiarsi. Volevo chiedere come mai mi succede ancora a quest'età e cosa potrei fare sia per favorire il drenaggio della cisti, sia per trattare i segni che mi rimangono sul viso ma soprattutto vorrei capire come intervenire per prevenire queste situazioni. Esistono dei problemi ormonali o batterici alla radice di queste cisti visto che non ho più 16 anni?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, la sua acne nodulo cistica che si protrae dall'adolescenza va inquadrata dal Dermatologo con opportuni accertamenti,in base a questi le terapie verranno come conseguenza.
Cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente, non scherziamo:

Lei ci sta parlando di ACNE NODULO CISTICA: la peggiore in senso assoluto dopo la forma Fulminans e la Conglobata (gravissime).

Se reputa di ottenere dei consigli per l'automedicazione da tal sede siamo fuori tema:

come dermatologo che si occupa di ACNE dalle forme attive agli esiti - quindi in tutto e per tutto, così come fa la maggior parte dei miei colleghi - le posso assicurare che l'ACNE è una patologia che ad oggi può e deve essere sconfitta:

- può; perchè ora esistono tutte le armi per combatterre ogni forma di ACNE

- deve; perche le Acni gravi così come la sua possono reliquare con segni cutanei (cicatrici atrofiche) molto serie ed esteticamente invalidanti.

Il dermatologo quindi possiede tutte le armi per affrontare questa situazione: dai principi terapeutici, alle strumentazioni medicali (come la LUCE PULSATA MEDICALE AD ALTA INTENSITA' con manipoli specifici per ACNE attiva e cicatriziale) a terapia strumentali per correggere gli inestetismi dovuti alle cicatrici atrofiche (ad oggi il NEEDLING è forse la terapia che sta recando più successi in tal senso)

quindi non attenda nessun consiglio, ma segua solo quello di determinarsi al più presto dal dermatologo di sua fiducia per iniziare un percorso diagnostico (che rientra nell'ormai condiviso ALGORITMO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO per l'ACNE) che sappia arginare e sconfiggere la sua patologia.

cari saluti e ci tenga pure aggiornati.

[#3] dopo  
Utente 646XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio per il parere espresso. In precedenza ho seguito della terapie con il dermatologo ma nonstante migliorasse la tendenza acneica della pelle gli episodi caratterizzati da cisti non mutavano di molto, con un altro dermatologo ho provato col roaccutan ma non me la sono sentita di concludere la terapia visto gli effetti collaterali. Comunque contatterò un altro dermatologo ma prima della prossima settimana non mi sarà possibile per cui mi servirebbe un consiglio per acquistare una crema al fine di favorire il drenaggio della cisti, almeno per tamponare il problema ora mi sapreste consigliare qualcosa? Grazie
[#4] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente i prodotti curativi per l'acne vanno prescritti dopo reale ed accurata visita specialistica e non per via telematica.
Di nuovo saluti
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
nessuna crema è in grado di "drenare i fittoni purulenti dell'acne conglobata o nodulo cistica grave" e anche se esistesse non è da tal sede che partiranno mai consigli su terapie "sine diagnosi"

cari saluti