Utente 640XXX
Il 10 aprile sono stata operata al pollice della mano destra per la rottura del legamento ulnare. Durante l'operazione mi hanno riferito che entrambi i legamenti erano completamente rotti e che quindi l'operazione era inevitabile. Hanno utilizzato un'ancoretta. Per tre settimane ho tenuto il gesso. Ieri sono tornata come da appuntamento per toglierlo. Mi hanno detto di prendere appuntamento per una visita fisiatrica, dove eventualmente il dottore mi dirà di fare della fisioterapia, e poi un appuntamento tra 20 gg per una visita dal chirurgo della mano. Il primo me lo hanno dato per il 27 maggio mentre il secondo dovrò andarlo a definire al CUP domani (sperando che sia possibile averlo per il 10 maggio).
Arrvo dunque al punto:
Non crede sia troppo tardi avere una visita fisiatrica quasi un mese dopo la rimozione del gesso?
E, a questo punto posso già fare forza sul legamento per scrivere, ad esempio?
Grazie per l'aiuto
Martina

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nunzio Catena
28% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gentile signora,
certamente attendere un mese dopo la rimozione della immobilizzazione per eseguire la fisioterapia è certamente un po troppo.
Per quel che riguara lo scrivere io attenderei ancora un pò , in quanto pur essendo una attività di non troppo impegno può comunque creare delle tensioni sul legamento riparato che potrebbero in questo momento essere ancora nocive.
Le consiglio comunque di contattare il chirurgo che l'ha operata che meglio di chiunque altro, sapendo cosa ha trovato in sede di intervento, può consigliarle sulle attività da intraprendere e su quelle da evitare.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Simone Cigni
28% attività
0% attualità
12% socialità
VOGHERA (PV)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
La fkt va iniziata subito dopo la rimozione del gesso.La forza sul legamento suturata va acquisita progressivamente sotto stretto controllo ortopedico. Si procuri un buon fisioterapista.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 640XXX

Iscritto dal 2008
Sono riuscita a trovare un bravo fisioterapista nell'arco di una settimana e lui mi ha detto che l'unica terapia da fare era il tecar per togliere l'ematoma sul palmo della mano e in particolare ul retro del pollice. Mi ha fatto fare quattrosedute e il blu è andato via. Adesso mi ha raccomandato di fare a casa per conto mio della ginnastica, anche sforzando un pò, per riprendere l'elasticità di prima. Il 27 avrò la visita dal chirurgo della mano, ma non credo che occorra più la visita da un altro fisioterapista. Il dito non è ancora libero come prima e l'osso è ancora pittosto grosso. E' nella norma. Che consigli omi date?