Utente 295XXX
Salve,ieri sera mia figlia di sedici anni durante l'allenamento di pallavolo ha riportato una forte botta al pollice destro che con una pallonata si é "distorto"all'indietro(scusate il termine inappropriato ma non so come definire il trauma). Il pollice si é subito gonfiato ma non eccessivamente, dopodiché le é stato consigliato di applicarvi sopra del ghiaccio e cosí ha fatto. Qualche ora piú tardi ha applicato una pomata Momendol ed ha assunto degli antidolorifici. Da subito non riusciva a flettere il pollice,distenderlo completamente e piegarlo fino a toccare il mignolo. Questa mattina dopo un impacco di Momendol tenutovtutta la notte la situazione non é molto migliorata. Poiché questo non é il primo infortunio avvenuto nello stesso modo(la volta precedente ha riportato una distorsione e gli é stato immobilizzato il pollice con un gesso) non so come comportarmi:portarla al pronto soccorso o aspettare per evitare che le venga immobilizzato il pollice per un semplice trauma?grazie per l'attenzione,
cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Silvio Boer
28% attività
16% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Caro Utente, un "semplice trauma" come lo definisce potrebbe essere invece una lesione dell'articolazione che se non trattata in tempo e bene può esitare in un deficit del movimento o in una lassità articolare con conseguenze anche per il proseguimento della attività sportiva. Anche se le lesioni articolari nel gioco della pallavolo sono molto frequenti e a volte necessitano di semplici trattamenti non necessariamente con gessi ma con opportuni bendaggi funzionali di tipo sportivo o con semplici ortesi Ortopediche il consiglio è di farsi visitare da un Collega Ortopedico per valutare sia clinicamente che eventualmente con opportuni esami la corretta diagnosi ed eventuale lesione. Un caro saluto, Dr.BOER
[#2] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la disponibiltá,seguiró il suo consiglio.
Un saluto, Alessandra