Utente 295XXX
Salve, ieri sera, durante la masturbazione ho accusato dolore al ventre basso che è andato piano piano diminuendo successivamente.
Ora il dolore, sebbene di minore intensità, persiste un po' e mi sono accorto di "essere in grado" di capovolgere sotto-sopra il mio testicolo destro!
Come devo agire?
Mi sono anche reso conto di essere "pieno di aria" che mi dà fastidio soprattutto quando sono seduto. Il dolore è comunque poco intenso.
Grazie per l'attenzione, buon lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gen.mo utente

Dal suo racconto non mi allarmerei, tuttavia chieda un consulto al suo medico per valutere se trattasi di una infiammazione intestinale e quindi valutare come procedere.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per la collaborazione
[#3] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per la collaborazione
Comunque la situazione credo sia peggiorata. Credo di essere caduto in una sorta di esaurimento nervoso: nonostante abbia solo 19 anni infatti, quest'anno ho attraversato dei momenti non troppo facili.. a partire dal trasferimento in un'altra città, alla tensione accumulata per i vari esami universitari...
Mal di testa costante, stanchezza psico-fisica, spossatezza e ahimè ho notato un particolare tutt'altro che rassicurante. Durante la masturbazione, al momento dell'eiaculazione non provo lo stesso piacere che provavo sino ad un paio di settimane fa.. questa cosa mi preoccupa molto. Spero in una sua risposta, grazie comunque per la disponibilità. Buon lavoro!
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
l'ansia, la depressione, lo stato di stress psicofisico possono giocare un ruolo negativo in ambito sessuale, cerchi di risolvere i suoi problemi consultandosi con il suo medico che valuterà la sua situazione clinica e le consiglierà gli esami di approfondimento.

Ancora cordialità