Utente 284XXX
Egregio dottore ringraziandola sin da ora per il suo consulto voglio esplicitare alcuni miei dubbi. Quando sporadicamente, ho quasi 40 anni, mi masturbo non ho problemi a raggiungere l' orgasmo. Al momento da diversi anni sono single per scelta; mi è capitato di avere rapporti sessuali completi ma non ho provato alcun piacere. Solo con la masturbazione riesco a eiaculare. C'è da preoccuparsi? Ritenga sia il caso di rivolgermi ad un andrologo? Quali esami dovrei sostenere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,osservando lo storico dei post,osservo che,da tempo,è sotto terapia antidepressiva che può giustificare la sintomatologia riferita,che,tralaltro,è altalenante.Sicuramente,la necessità di ricorrere ad una diagnosi andrologica è ineludibile,valutando,oltre a quello ormonale, anche il quadro prostatico.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

ci sono casi di difficile o impossibile conseguimento dell'orgasmo legati a terapie farmacologiche (psico-neuro.antiepilettici...), altre condizioni richiedono paqrer raggiungere l'orgasmo una stimolazione del pene piuttosto decisa come solo le dita dell'interessato o della partner riescono a fare ma non possibile con la stimolazione vaginale.
spesso sono presenti problematiche circolatorie locali.
Indispensabile farsi vedere da un andrologo.
cari saluti