Utente 295XXX
Gentile Dottore,
la mia domanda riguarda la compatibilità delle iniezioni di filler di acido ialuronico puro ( per righe nasolabiali )con le malattie autoimmuni. Io non ho alcuna malattia acclarata, ma sono border line, poichè in seguito ad un aborto spontaneo occorso 10 anni fa mi si erano alzati alcuni valori immunologici ( anticardiolipina, c2, c3) e presentavo un quadro dubbio ( allergia al sole, fenomeno di raynaud). L'immunologo mi fece fare tutti i test e gli esami immunologici erano tutti negativi. Perciò mi ha solo tenuto sotto controllo per 10 anni con gli stessi esami, sempre negativi. Ora, ho 50 anni e vorrei poter fare le iniezioni di acido ialuronico per motivi estetici. Certo, non voglio rischiare... il mio immunologo ha detto che non dovrei avere problemi e che non ci sono prove certe di reazioni immunologiche a filler non permanenti.
Mi potete dire se esistono prove che questi filler possano creare reazioni immunologiche e, in tal caso, sono reversibili o danneggiano per sempre il paziente? Che rischi si corrono? Inoltre ho notato che anche per la radiofrequenza si chiede che non ci siano malattie autoimmuni. Perchè?Eseguire questi trattamenti per me che sono border line potrebbe scatenare la malattia o non li possono effettuare coloro che già hanno questa malattia conclamata?

Grazie mille. Può sembrare una domanda banale, ma mi creda non lo è..star bene con sè stessi è importante. Esistono trattamenti efficaci per le rughe nasolabiali marcate senza possibili effetti collaterali, adeguati al mio caso?
Preferirei che il mio nome non comparisse sul sito.
[#1] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
gentile utente, l'utilizzo dei filler nei pazienti con malattie autoimmuni conclamate è controindicato per il rischio di aggravare o esacerbare la patologa di base.
Consideri che molto ancora si deve comprendere su alcune patologie autoimmuni; nei casi come il suo non c'è una controindicazione assoluta. E' buona norma che ci sia un accordo tra immunologo e medico che esegue l'infiltrazione. Molto dipende dalla sua situazione generale che bene conosce il suo immunologo.

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la risposta. Tuttavia non comprendo se, utilizzando i filler all'acido ialuronico, questo potrebbe indurre nel mio organismo risposte non più reversibili e magari determinare l'inizio di una malattia autoimmune che al momento non ho.
Inoltre, le chiedo se esistono altri trattamenti efficaci ancor meno invasivi - radiofrequenza ? biorivitalizzazione ? altro? - o se hanno gli stessi rischi.
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
gentile utente, verosimilmente è difficile ma come le ho detto bisogna valutare caso per caso. Quanto alle altre alternative solamente dopo una visita si può dirle cosa conviene.
cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
scusi, mi sono reso conto che di avere omesso alcune parole nello scrivere.
Verosimilmente no, ma è difficile dirlo con certezza, bisogna valutare caso per caso.
cordiali saluti