Utente 252XXX
Buonpomeriggio dottori,
Vi scrivo brevente gli ultimi esami effettuati,.
Dal 2009 ho effettuato tutti gli anni un elettrocardiogramma con esiti sempre negativi
Il 15 giugno 2012 ho effettuato un ECG delle 24h con esito: Costante frequenza sinusale con tratti di accellerazione senza evidenza di aritmie.
A metà settembre esami del sangue: Colesterolo leggermente alto (era un periodo uscito da un ambiente lavorativo dove si mangiava malissimo praticamente pizza e panini tutti i giorni)
Gennaio 2013 holter pressorio delle 24h: Valori pressori medi nei limiti della norma. Alcune misurazioni, soprattutto pomeridiane e a metà mattina, indicative di lieve ipertensione arteriosa sistodiastolica di grado lieve. Discretamente conservata la variabilità notturna.
La pressione media giornaliera:
134/82 92battiti
notturna:
128/68 60battiti
La totale:
132/77 81battiti
Non ho nessuna patologia cardiaca che io sappia o che mi sia mai stata riscontrata a parte un leggero soffio al cuore da bambino.
Ma di contro soffro molto di ansia, so che può essere una delle varie cause dei miei "mali" faccio una vita abbastanza sedentaria, ma non bevo ne fumo.
Sto attualmente assumendo una nuova terapia:
Mattino:
Xanax 1mg RP
Cymbalta (Duloxetina) 30mg (tra pochi giorni passare al 60mg)
Sera:
Xanax 1mg RP
10 gocce Laroxil da diminuire sino a toglierle.
Ho appena effettuato una visita Neurologica avendo questi sintomi già riscontrati in passato:
Molto spesso dal nulla toccando oggetti inizio ad avvertire un fastidio alle mani che molto velocemente (si parla di pochi secondi) si sposta agli occhi e ho come dei mancamenti visivi (vista offuscata/fastidio alle luci/e fastidio a toccare oggetti e a guardarli) Celebralmente capisco tutto non ho momenti di vuoto mentale ad esempio non capire dove mi trovo/non sapere chi sono, in questi momenti potrei ripetere il mio codice fiscale a memoria pur avendo questi disturbi molto forti.
Il tutto dura dai 10 secondi a 1 minuto. Dopodichè a volte inizia un mal di testa che si risolve in 30 minuti anche meno altre volte un male hai nervi del collo sembra che qualcuno me li tiri.
Si pensava ad Aurea Visiva/Tattile.
Ma il Neurologo ha detto che non è quella ripiegando sul disturbo d'ansia.... Anche se ha consigliato una visita completa del campo visivo.
Bene è da 4/5 giorni che ho una pressione molto variabile addirittura a volte 160/170 massima
90/105 minima
e sempre le pulsazioni sopra i 90 battiti al minuto con picchi a 130.
Riprovata in vari momenti della giornata anche con sfigmomanometro manuale ho valori pressori tra:
119/135 massima
75/90 minima
e solo la sera a completo riposo ho 65/75 battiti.
Ad alzarmi a volte mi gira la testa e mi fa male, ma altri fastidi non ne ho riscontrati,
mi devo preoccupare e rifare l'ennesima visita cardiologica o recarmi in PS quando la pressione aumenta?
Non so veramente cosa fare la mia paura è che in molti mi dicano sempre che sia solo ansia e di stare tranquillo, ma infodo ci sia qualcos'altro.

Grazie a tutti.....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
A mio giudizio deve solo continuare a curare l'ansia, che gioca sicuramente un ruolo importante nella genesi dei disturbi che descrive. Circhi di tranquillizzarsi e di non pensare di essere ammalato di cuore.
cordialità
[#2] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
è del tutto verosimile, considerato il suo scritto, che la causa dei suoi sbalzi pressori siano legoti all'ansia o ad una certa labilità emotiva. Nel caso in cui questi picchi ipertensivi divenissero più frequenti o sopratttutto si prolungassero nella durata, potrebbe esser utile avere in casa dei farmaci ad uso orale per il rapido ripristino dei valori pressori stessi. Ne parli necessariamente con il suo curante.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottori per la celere risposta,
Posso sapere il vostro parere sugli esami fatti (se sono nei limiti/rischio), e se nel caso ci sarebbe magari da approfondire qualcosa?
Dr. Vincenzo Martino ogni volta che la prova la mia dottoressa va bene o è leggermente alta, però mi ha detto come lei finchè non c'è una durata persistente del sintomo preferirebbe non alterare la pressione con farmaci, mi ha consigliato attività fisica.....

Grazie mille ancora...

[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Segua tranquillamente i consigli della collega, che conoscendola ha un quadro senza dubbio più chiaro del nosrto on line.
Saluti