Utente 295XXX
buongiorno sono una ragazza di 23 anni in cura con eutirox per una tiroidite da ormai dieci anni!un anno e mezzo fa circa ho avuto delle parestesie agli arti inferiori con stanchezza diffusa.Il medico di base mi ha indirizzato da un neurologo che mi ha subito consigliato di fare una risonanza per escludere un'ernia del disco!l'ernia è stata esclusa e sono stata ricoverata al centro sclerosi multipla per una lesione alla bianca dell'encefalo con diagnosi di dimissione:sindrome demielinizzante!nessuna cura e nel mentre i sintomi persistono.Formicolii agli arti dolori articolari gonfiore delle mani tremore e stanchezza.Dal ricovero erano risultati positivi alcuni valori e cioè :mthfr in eterozigosi ed ena sm/rnp! la dottoressa del centro sclerosi multipla mi disse che sicuramente ho una malattia autoimmune ma non mi ha indirizzato da nessun altro specialista per risolvere la questione!fatto sta che è da novembre che convivo con delle afte dolorosissime alla gola che si presentano anche 2 volte al mese e che curo ogni volta con antibiotici che mi fanno passare le afte ma mi causano problemi intimi come la candida che devo curare con altri medicinali!ho fatto presente alla dottoressa questo problema e solo allora mi ha consigliato di fare una visita immunologica per capire da dove nasce il problema!ora ho prenotato la visita ma nell'attesa volevo avere qualche chiarimento perche non mi pare normale che una ragazza di 23 anni abbia sempre questi problemi e non possa vivere serenamente la sua vita...grazie di cuore per avere ascoltato la mia storia e spero di essere stata chiara seppur molto concisa!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
con tutta la prudenza del caso, dato che già ci sarebbe una malattia autoimmune ( tiroidite di Hashimoto?), e che le malattie autoimmuni spesso si assiciano, con Ena sm/Rnp positivi si può pensare ad una comparsa di altra autoimmunità. E' meglio farsi seguire da un immunologo