Utente 947XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 25 anni-26 a breve, fumatore (circa 20 sigarette al giorno), microcitemico. In data 30 gennaio mi son recato al pronto soccorso dopo cena perché accusavo tachicardia, cardiopalmo, senso di sbandamento e vertigini. Non sono stato visitato perché, mentre attendevo, mi han colto improvvisi crampi addominali, ho defecato normalmente e di seguito si son succedute più scariche diarroiche, tanto rapide che, a causa di una piccola incontinenza, ho preferito tornare a casa. Dopo aver evacuato un'ultima volta sono stato colto da un'improvvisa spossatezza. Il 3 febbraio mi reco di nuovo al p.s., dopo pranzo, per tachicardia, capogiri, vertigini soggettive parossistche, di brevissima durata, che si accompagnavano ad un crampo al retro-ginocchio destro e formicolio al piede destro, senso di sbandamento a sinistra, parestesie alle mani. Anche la pressione era altina...dopo 40 gocce di valium 150/80. Diagnosi: crisi d'ansia, prescritto xanax, 5 gocce al bisogno, inizio una psicoterapia.
Ho fatto una visita cardiologica nei giorni successivi, ECG normale, 100 bpm (ma ero molto agitato), leggero prolasso della mitrale. Durante il mese di febbraio ero spesso colto da improvvisi malesseri, tremori, capogiri; per circa 15 giorni appena alzato avevo una-due scariche diarroiche improvvise, con difficoltà a trattenere le feci. Dopo qualche giorno di inappetenza e conseguente calo ponderale, ho ricominciato a mangiare con regolarità, riacquistando peso, le evacuazioni vanno regolarizzandosi. Il 10 marzo, mattino, mi reco ancora al p. s. per tachicardia e fastidio all'epigastrio, scoppio a piangere e viene richiesta una visita psichiatrica. La dottoressa prescrive 10 gocce di xanax al mattino e 10 la sera, più 10 al bisogno, terapia da cui attualmente traggo beneficio: sono scomparsi i tremori e i capogiri, la pressione misurata a casa solitamente è sotto i 120-80, i battiti mai sotto gli 80 ma raramente sopra i 100. Il fastidio all'epigastrio tende a ripresentarsi, ho eruttazioni molto frequenti e da qualche giorno avverto fastidiosissime extrasitoli, specie dopo i pasti, accompagnate da una sensazione di dispnea. La cosa singolare è che ogni volta che mi pare che "manchi un battito" si ripresenta un formicolio al piede destro, come una piccola scossa che scende giù lungo la gamba fino alla pianta del piede.
Ho eseguito lo scorso mese anche visita neurologica, EEG e risonanza magnetica nella norma. Ormoni tiroidei nella norma, glicemia a digiuno 90.
I valori alterati all'ultima visita al p.s, che però a detta dei medici non giustificano tutti i miei sintomi, sono: attività protrombinica 73 (valori 75-112), ratio normalizzato 1.26 (valori di rif. 0.88-1,13), p-creatinina 52 (valori di rif. 62-115), bilirubina coniugata 4.1 (valore max 3.4), transaminasi P- ALT 82 (valore max 50).
A breve eseguirò ECG Holter e gatroscopia. Devo fare qualche altra indagine?
[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica


>> sIl fastidio all'epigastrio tende a ripresentarsi, ho eruttazioni molto frequenti e da qualche giorno avverto fastidiosissime extrasitoli, specie dopo i pasti, accompagnate da una sensazione di dispnea. <<

È indubbio la forte componente ansiogena alla base dei disturbi. Ovviamente è da valutare con gastroscopia anche la situazione gastrica. Da considerare eventuali riflessi gastro-cardiaci nella genesi delle extrasistoli.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 947XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
La ringrazio per la risposta.
Oggi ho eseguito la gastroscopia e si è evidenziata doppia incontinenza, cardiale e pilorica, oltre ad una gastrite iperemica. Attendo la risposta della biopsia, per vedere se c'è l'Helycobacter.
Consigliata terapia con inibitore di pompa e gaviscon.
In attesa dell'holter...il medico che ha eseguito l'esame e il medico di base propendono per la 'spina irritativa'...
Nel frattempo vado già scalando lo xanax.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo ed attendiamo la biopsia.

Saluti