Utente 204XXX
Scusate extrasistoli. Buonasera ho 56 anni peso 51.5 kg 1.60. Non sono ipertesa . tiroide normale.Sono un soggetto ansioso in cura da psicologo e assumo tavor. Da circa due anni e mezzo dopo un attacco di extrasistole o palpitazioni durato X ore di notte andavo al p.s. dove non riscontravano nulla e io stessa non sentivo più nulla. Da allora a periodi soffro di extrasistoli sporadiche 3/4 al giorno o più o nessuna. Allora effettuai visita cardiologica e holter con 0 battiti ectopici ma io stessa dai cardiologi o nei p.s. Non sento più nulla così di fatto mai monitorate e mi dicono cuore sano. Ultimamente mi sveglio di notte o mattino presto e dopo pochi secondi ho tachicardia(105/115) e palpitazioni che passa in 15 minuti respirando sudando x la paura con nausea e panico ma io ho tanta paura vado al p.s. Ma li tutto e' a posto. Mi dicono che è certamente ansia che io descrivo molto bene la sensazione di cuore fermo ecc e che ne avrò qualcuna ma è l ansia. Poiché mi sto molto impegnando a reagire vorrei chiedere Perfavore se davvero la mente può provocare questo disturbo che spesso avverto non durante ma dopo aver provato ansia, quando mi sembra essere rilassata e ho una frequenza tra i 70/80 battiti. È molto importante per me la vostra risposta perché sto combattendo e faccio le cose di cui ho paura e poi ovviamente ho un extra o due o chissà... È imprevedibile e vorrei sapere se sono sulla via giusta. Cioè non averne paura perché solo così potranno sparire o non farci caso. Dopo due anni e mezzo si può affermare che sono certamente benigne? Premetto che ho effettuato circa 11 ecg in questi due anni e mezzo. ultimo due settimane fa. Grazie infinite per la vostra attenzione preziosa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in assenza di particolari patologie organiche cardiache, tiroidee o gastriche, la causa principali delle sue extrasistoli rimane obiettivamente l'ansia. E' appunto su tale patologia che dovrà concentrarsi la sua terapia.
Stia serena, saluti
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore quindi anche se holter risale a due anni fa e mai ecocardiogramma o test da sforzo perché mi dicono che non servono di puo dire che sono benigne perché sostengono che altrimenti sarebbero costanti e si sarebbero viste in almeno uno dei tanti ECG? Lei conferma Perfavore questa tesi? Grazie per la professionalità e grande cortesia.