Utente 149XXX
Salve dopo aver fatto 2 elettrocardiogrammi da cui non si è visto nulla, 1 elettrocardiogramma da sforzo da cui non si è visto nulla, due ecocardio refertati come normali solo una leggera sofferenza valvolare di pochissima entità nel giro di pochi mesi, ho fatto pure l'holter delle 24h e la risposta è stata che ho le extrasistole ventricolari ne ho avute 700, di cui però 620 durante il periodo di attività fisica, quel giorno ero anche molto agitata a sentirmi gli elettrodi attaccati durante l'attività.
Il cardiologo mi ha detto che il mio cuore è a posto e vede più collegata la cosa ad un fattore ansioso, di fare la mia vita normale,di smettere di ascoltarmi il polso e rifare l'holter tra un pò di mesi.

Io mi senti dei doloretti al torace che vanno e vengono e durano pochi secondi, sia sotto al seno sinistro che in zona più vicina allo sterno. Sono dei fastidi più che dei dolori veri e propri e durano davvero poco, ma possono avere qualche legame con le extrasistole? c'è qualche altro esame che dovrei fare secondo voi?

Vi ringrazio per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il numero totale delle extrasistoli che lei riporta non e' molto elevato, e' invece da chiarire il rapporto con l'attivita' sportiva.
Sarebbe importante anche sapere il "problema valvolare" al quale lei si riferisce quale sia, perche' lei non lo specifica.
Consiglierei un test da sforzo massimale al cicloergometro
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno!
Il referto dell'ecocardio dice: 'reperto ecocardiografico nei limiti della norma; si segnala un accenno a prolasso mitralico, con minima insufficienza valvolare.' Il Dottore che mi ha fatto l'ecocardio mi ha detto che non è niente di preoccupante, che è giusto accennata come cosa. Secondo Lei può avere qualche correlazione con le extrasistole?

Ho fatto il test da sforzo massimale al cicloergometro e la conclusione è: ' test negativo per ridotta riserva coronarica, asintomatico un bev a riposo. Non alterazioni tratto ST, normale incremento pressorio.

Le extrasistole dell'hotel sono monomorfe e isolate e tendono a regredire con l'aumento della frequenza sinusale oltre i 140/m a me sembra di avvertirle maggiormante alla fine di uno sforzo fisico infatti, tipo dopo una rampa di scale, ma quando ho fatto il test da sforzo non si è visto nulla, forse perchè il Dottore non ha spettato a sufficienza a questo punto.
Secondo Lei dovrei rifare il test da sforzo aspettando di più?

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
In realta lei non mostra aritmie da sforzo e questo è importante.
Il lieve prolasso mitralico non induce alcunampreoccupazione, anche se si accompagna spesso a banali quanto fastidiose extrasistoli
Si tranquillizzi pertanto
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno, avrei un'altra domanda da porre.

Ogni tanto mi sento dei battiti sotto al seno sinistro più intensi di altri, tipo ne avverto due, tre di fila e poi basta.
Questo mi capita anche quando il battito non è accellerato, ho fatto l'holter e il mio battito è in media di 75 al minuto quindi regolare.. non è una questione di frequenza ma proprio di intensità con cui avverto certi battiti. Ho provato negli istanti in cui avverto questa sensazione a sentirmi il polso e il battito è regolare, a differenza di quando sento le extrasistoli che sento proprio nettamente che manca un battito.

Cosa potrebbero essere? premetto che sono magra, ma non avevo mai fatto caso prima a questi cambi di intensità.

Grazie per l'attenzione

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Che lei abbia qualche innocente e fastidiosa extrasistole e' gia' confermato dall'Holter gia' eseguito.
Proprio il comportamento durante sforzo (assenza di aritmie sforzo-indotte) la deve tranquillizzare.
Arrivederci
cecchini