Utente 266XXX
Gentile Dr. avendo come terapia dopo infarto plavix e cardioaspirina esistono possibilita' di sanguinamenti gastrici e delo colon? e se si sono frequenti? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Certamente, la antiaggregazione piastrinica anche con la sola aspirina o con l associazione aspirina clopidogrel rende piu frequente la,possibilita di sanguinamento gastrointestinale
A volte basta una terapia con inibitori della pompa protonica a ridurre il rischio, a volte si verificao anche in presenza di tale terapia
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
grazie. Comunque il mio medico mi ha fatto fare la colonscopia anche se l'ho fatta 6 anni fa' anche se Lui pensa a questa associazione di farmaci. la precedente colons. era totalmente negativa.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
mi scusi, ma lei ha avuto segni di sanguinamento? melena, ematemesi, riduzione dell'emoglobina o dell'ematocrito?
Altrimenti di cosa parliamo?
[#4] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
ho avuto segni di sangue nelle feci
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se il sangue fosse rosso vivo potrebbe essere un banale problema emorroidario. Ovviamente nei pazienti che assumano due antiaggreganti piastrinuicio e' possibile avere banali emorragie 8come questa) ma evidentemente chi gliel'ha prescritta ha ritenuto che i vantaggi (cioe' riduzione del rischio di trombosi su coronaria o su stent dopo angioplastica) fossero maggiori del rischio di emorragia severa.
Arrivederci
cecchini
[#6] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Non era proprio rosso vivo ma neanche nero tipo melena. lei ritiene che comunque i due antiaggreganti possano entrarci? ed e' giusto fare la colonscopia?
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il sangue che fuoriesce dalle feci o e' rosso vivo (emorragia bassa, vicino al cnale anale oppure e' nero, come la pece, indice di sangue digerito, di sanguinamwentio gastrico). Dato che mi pare lei sia incerto sul colore delle sue feci, esegua una ricerca di sangue occulto nelle feci (tre campioni consecutivio, come il suo medico le suggerira')
Cordialmente
cecchini
[#8] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Di una cosa sono certo che non era nero come la pece. Ora prendendo lo psylliogel puo darsi che abbia cambiato un po' il colere che dice?
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
puo darsi,. nel dubbio esegua una ricerca di sangue occulto
Arrivederci
[#10] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. con il problema che le ho esposto sopra e che e' stato risolto (visto che i sintomi non si sono piu' ripresentati) decidendo di rimandare l'esame a Settembre vista anche la precedente colons. A settembre sara' passato un anno dall'infarto e forse potremo sospendere almeno il plavix per qualche giorno. Questa situazione mi ha creato un notevole stato di ansia che mi ha messo moltyo in agitazione. Adesso le scrivo perche' qualche volta mi sembra di avvertire un salto del battito cardiaco. Ho fatto il controllo dal cardiologo un mese fa' con ECG e EcoCG ed esami del sangue. Tutto era perfetto e mi ha detto di rivederci (salvo sorprese) a fine anno e mi ha prescritto la cura di mantenimento. Di questi salti che avverto da alcuni giorni (soprattutto quando ci penso) ho parlato con il mio medico il quale mi ha detto se erano associati ad altri sintomi. Io ho detto di no e Lui mi ha detto che sono legati all'ansia. Mi ha prescritto un calmantino e < vedrai tutto andra' a posto> e <se dovessero continuare o peggiorare vediamo>. Oggi per esempio ho camminato per 35 minuti, ho aiutato mia moglie a fare le pulizie di casa sono stato a giocare a carte al circolo e non ho avvertito nessun problema. stasera mentre ero alla televisione mi e' tornato alla mente e li ho risentiti. Cosa pensa Lei? il Suo parere e' importante. Grazie
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il Clopidogrel e' al momento l'antiaggregante piastrinico piu' quotato in pazienti come lei ed io lo proseguirei indefinitivamente, fossi io il paziente, per proteggersi da recidive.
Per cio che concerne le aritmie che lei talora avverte queste verosimilmente sono legate all'ansia, ma un ECG holter delle 24 ore potrebbe servirle per toglierle preoccupazioni inutili.
Cordialita'
cecchini
[#12] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr: la ringrazio per la Sua rapidissima risposta. Infatti il mio cardiologo mi ha gia anticipato che il plavix e la cardioaspirina molto probabilmente li prendero' a vita. Si parlava di una breve sospensione di alcuni giorni. Per quanto riguarda le aritmie concordo sia con Lei che con il mio medico : Ansia. Infatti sono comparse nel momento che alcuni fatti nuovi ha fatto schizzare la mia ansia alle stelle. Visto che Lei definisce le mie< preoccupazioni inutili> credo che per il momento non faro' niente. Non mi voglio creare ulteriori problemi e motivi di ansia altrimenti il gatto si morde la coda. E poi un controllo accurato come quello fatto un mese fa' che mostra tutto normale e il pregresso infarto si fatica a vederlo nell' ECG che si fa' a fare? Concorda con me? saluti
[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sospendere l'antiaggregante per qualche giorno non ha assolutamente senso.
Se lei fosse diabetico sospenderebbe l'insulina...per qualche giorno?
L' holter invece puo' tranquillamente rimandarlo a quando vorra'.
Arrivederci
[#14] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Grazie. Forse non ci siamo capiti bene: Sospensione di alcuni giorni per fare la colonscopia, non per altro. In quanto all'holder se il problema non sparisce lo faro' ma da quanto capisco dalle Sue parole con...calma. Grazie ancora, lei e' molto importante per gli utenti. C'e' sempre
[#15] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Scusi Gentilissimo Dr. Cecchini. Un'ultima domanda per me importantissima: Quanto c'entra il pregresso infarto con queste aritmie e quanto c'entrano le artmie con una recidiva. Forse saro' antipatico e stucco ma questa rispostA E' FONDAMENTALE. La ringrazio ancora tanto
[#16] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non vi è alcun rapporto tra le due cose
Si tranquillizzi
Cecchini
[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non vi è alcun rapporto tra le due cose
Si tranquillizzi
Cecchini
[#18] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. Cecchini non l'ho disturbata da alcuni mesi perche' effettivamente sto direi be ne.la disturbo stasera per una cosetta. Come Lei sa' io prendo cardioaspirina e plavix dopo che mi e' stato tolto il coumadin a Marzo dopo 6 mesi dall'infarto. La disturbo perche' nella parte bianca dell'occhio in una porzione della parte vicino al naso ho un po' di sangue. siccome stamani sono stato dal medico e ho parlato con Lui e con un Suo collega e non mi ha detto niente. Quindi questo mi deve essere successo dopo pranzo perche anche mia moglie a pranzo non mi ha detto nulla. Volevo sapere da Lei se puo' trattarsi della doppia antiaggregazione ?oppure un piccolissimo trauma inavvertito ingigantito dalla doppia antiaggregazione?Oppure altro. la pressione sanguigna misurata stamani era 80/ 120 ed il medico mi ha detto che andava bene. Vorrei un Suo parere su tutto cio'. Grazie PS la vista non ha problema alcuno.
[#19] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Quella che lei descrive pare essere una banale soffusione emorragica sottocongountiva.e legata lalla rottura di un piccolo capillare venoso.
Che non ha alcun significato e di comunissimo riscontro in pazienti che assuma farmaci che lei assume
Arrivederci
Cecchini
[#20] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Grazie infatti stamattina sto' gia meglio. Ma Lei per me e' un punto di riferimento. Saluti
[#21] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. Oggi sono stato a letto nel pomeriggio. ad un certo punto mi sono svegliato con il braccio destro tutto informicolato. io ho la sensazione di averlo tenuto in modo irregolare disteso sotto la testa.Dopo un po quando mi sono rigirato piano piano tutto e' tornato normale Puo' dipendere da questo? e cos'e' questo ? Centra qualche cosa con il cuore? oppure ansia? La prego Dr. Mi dia una risposta perche mi sono molto agitato in seguito a cio'. Dopo mi sono alzato e non ho avuto nessun sintomo diverso. Non e' la prima volta che mi succede ma chissa' perche' oggi mi sono impressionato. Forse perche' attraverso un periodo di ansia particolarmente accentuata. Grazxie infinite
[#22] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
i sintomi che lei ha riportato non hanno a che vedere con problemi neurologici.
si tranquillizzi
arrivederci
cecchini
[#23] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Quindi e' tutto normale.? E' solo un problema di postura durante il sonno?. Infatti adesso e' tutto Ok PS: Per problemi neurlogici intende anche l'ansia?
[#24] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La prego Gentile Dr. mi risponda altrimenti vado in paranoia
[#25] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
lei deve farsi curare l ansia.
i disturbi che lei riporta non sono di tipo neurologico
legga cio che le ho gia risposto
la saluto
[#26] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr: Cecchini Lei sa' che sono molto ansioso. Ecco a volte mi prendono degli attacchi che io definisco di panico in quanto in quel momento non capisco piu' niente, in cui comincio a sudare in modo incredibile da dovermi cambiare la maglietta. e piu' ci penso e piu' vado nel panico. i battiti cardiaci sono intorno ai 65 non e non ho alcun sintomo di nessun genere, ne doloretti NIENTE. E niente che possa anche far pnsare ad abbassamenti di pressione. Il mio medico dice che trattasi di attachi di paura che niente hanno a che vedere con il cuore. e che si scatenano cosi nella psiche. Devo precisarLe che durante il ricovero in UTIC una notte mi prese un attacco cosi'. Sudavo e pensavo di morire ma quando chiamai gli infermieri mi dissero che essendo monitorato a loro risultavano tutti i parametri normali e non capivano tutto il mio agitarmi che vedevano attraverso la telecamera. Adesso le scrivo dopo uno di questi attacchi durato massimo 5 minuti ed e' tutto normale, mi sento in ottima forma battito 65 e pronto dandare a fare la mia camminata. Che cosa ne deduce Lei da cio'? Grazie infinite
[#27] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Deduco che lei debba iniziare una terapia contro gli attacchi di panico.
Arrivederco
[#28] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Grazie della risposta. Ma Lei pensa che in questi attacchi di sudore che mi prendono all'inprovviso e come spiegato sopra durano 5 minuti il cuore non c'entri nulla? Solo questo mi interessa sapere ed il Suo parere e' importante
[#29] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No non accade nulla
Si tranquillizzi
Cecchini
[#30] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Grazieeee
[#31] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Prof.re come tutte le mattine vado a camminare. Questa mattina prima di partire avevo una frequenza di 64 batiti /min. dopo 35 minuti di camminata veloce dopo 5 minuti mi sono misurato di nuovo i battiti era circa 80/84 al minuto. Pensa che cio' vada bene ho le sembra che i battit erano troppo bassi dopo la camminata . Grazie infinite
[#32] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
E La risposta dove e'?
[#33] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
La frequenza che lei indica dopo la camminata è perfettamente normale. Inoltre, con ogni probabilita lei sta assumendo altri farmaci per il cuore che possono ridurre la frequenza cardiaca ( beta bloccanti o calcio antagonisti)
Arrivederci
Cecchini
[#34] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
IO prendo oltre al Plavix e alla cardio aspirina il Torvast e alla sera alle 22 ed il tareg 40 dopo cena. Pensano che siano questi i farmaci? ps al mattino lansoprazolo 30
[#35] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No ifarmaci chelei elenca non bradicardizzano. Lei verosimilmente è per sua fortuna un bradicardico ed è per per questo che non le sono stati prescritto beta bloccanti dopo l infarto.
Si tranquillizzi
Arrivederci
[#36] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. Ho effettuato tutti gli esami ematici dopo 6 mesi dall'ultima volta e sono tutti nella norma. Il medico mi ha detto che si rifaranno fra 6 mesiprima del controllo dal cardiologo. Volevo solo sapere avendo le piastrine 165.000 se lei le considera buone e se c'e' un nesso fra la dopia antiaggregazione Cardioaspirina + plavix e il numero delle piastrine. Le faccio presente che io sono quasi vegetariano. La ringrazio infinitamente
[#37] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. La prego di rispondermi non mi abbandoni pure lei. Qualunque cosa si dica
[#38] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No, non c è alcun nesso tra la terapia antiagggante ed il numero di piastrine.
Si tranquillizzi
[#39] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. La ringrazio. ma 165.000 lei lo ritiene un numero giusto o basso. Grazie ancora
[#40] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lievemente basso, ma senza alcuna importanza
Si tranquillizzi
Cordialmente
[#41] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Quindi non mi devo preoccupare Ma da cosa e' determinato? dal fatto che non mangio carne? Le Giuro che dopo questa non la chiamo piu' per un mese. Grazie Lei e' veramente straordinario. e poi siamo toscani
[#42] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Per precisare: Nel settembre del 2011 intervento alla cataratta esami emati preventivi erano 185.000 quindi sempre stato basso. Anche durante la degenza dell'infarto e all'uscita non ha mai superato la quota di 200.000. Cosa fare per aumentare?
[#43] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non deve fare assolutmente niente. E' un valore che non desta alcuna preoccupazione
Arrvederci
[#44] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Grazie di nuovo lei e' importantissimo per risolvere i miei dubbi che dopo l'infarto mi prendo in sequenza. Grazie ancora
[#45] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. Cecchini, il sostituo del mio medico che ainoi si e' ammalato mi ha consigliato di mangiare la curcuma. IO ho letto che fa' benissimo ma stare attenti a chi ha problemi di coagulazione. Io con Plavix e Cardioaspirina la posso mangiare oppure no? Grazie e saluti
[#46] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Puo' assumerla tranquillamente
Arrivederci
[#47] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Ma non aumenta il rischio di emorragie? Io che ho avuto la triplice con coumadin non vorrei ritornare a quella situazione
[#48] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
non si preoccupi
arrivederci
[#49] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr: Mi vorrebbe spiegare la differenza fra antiaggreganti piastrinici e anticoagulanti e perche' nel dopo infarto si usa presacrivere al paziente i primi. Grazie infinite
[#50] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei mi pone domande apparentemente semplici ma che richiederebbero risposte molto articolate ecquindi poco adatte a questo sito.
In realta l uomo moderno ha un sistema coagulativo sovradimensionato ai rischi moderni.
All eta della pietra l uomo moriva per emorragia legatafllo scontro con altri uomini, con le belve, per traumi.
E sono sopravvissute solo le specie con una ottima coagulazione.
Oggi raramente si muore per emorragia, dal momento che i violenti tr aumi sono rarissimi.
Capita, ovviamente , come ad esempio nei gravi incidenti stradali o sul lavoro.
Ma percentualemente rimangono rari.
Si miore al contrario per trombosi : infarto, ictus, embolia polmonare, infarto intestinale.
E spesso l evento terminale anche dei pazienti oncologici è un evento trombotico. Si muore cioe per una complicanza tipica del paziente tumorale e cioe la trombosi e raramente per il tumore in se.
Ecco perche tutti i pazienti oncologici dovrebbero essere sottoposti a terapia profilattica antitrombotica con eparina a basso peso molecolare.
La scelta dell antiaggregazione piastrinica molto spesso è una scelta di comodita per il paziente, dal momento che non necessita di monitoraggio di parametri coagulativi, ma molto spesso si osserva una ritrombosi in corso di terapia con antiaggreganti. Molti pazienti presentano infarto o ictus recidivanti in corso di terapia con antiaggreganti, cosi come la terapia antiaggregante è falsamente propagandata come sicura. Molti pazienti presentano emorragie digiestive anche gravissime se non mortali e la possibilita in caso di traumi di emorragie intracraniche anche mortali sono molto frequenti in caso di impiego di aspirina.
Il warfarin ed i dicumarolici possono essere difficili e noiosi da gestire, ma sicuramente hanno protezione migliore nei pazienti , specie in quelli con fibrillazione atriale parossistica nei quali la spada di damocle della tromboembolia dovrebbe far propendere verso gli anticoagulanti, dal momento che gli antiaggreganti proteggono ben poco da questa temibile eppur frequente complicanza della f.a. Con i nuovi anticoagulanti orali ( dabigatran e rivaroxaban) spero che anche i colleghi piu riottosi propendano a mettere in maggiore sicurezza i pazienti affetti da fibrillazione atriale o comunque a rischio trombotico.
Arrivederci
[#51] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr.re Lei mi ha illuminato in maniera impressionante e non posso che ringraziarla. Ma mi ha messo addosso una strana sensazione di paura. Una cosa quindi mi sembra di aver capito: che prendere Plavix e cardio dopo un evento infartuale sia piu' pericoloso che no. E allora le chiedo a chiusura di questo lungo dialogo. Cui prodest. Il rischio di ricadute allora e' alto e noi viviamo come sospesi in attesa di una emorragia che molto probabilmente ci colpira' o di un nuovo infarto. Sa dottor Cecchini cosa le dico? Che forse meno cose si sanno e meglio si vive. Segui il medico, prendi le medicine che ti ordina e poi sia quel che sia... perche' a pensarci troppo la vita diventa un inferno....non trova?
[#52] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Assumere antiaggreganti piastrinici nel post infarto riduce la possibilita di recidiva.
Ecco perche vengono prescritti
Con questo la saluto
[#53] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Mi scusi Lei dice tutto ed il contrario di tutto. Prima spirga che gli antiaggreganti sono pericolosi che oltre al episodi emorragici gravi ci sono in "molti" pazienti recidive di infarti o ictus e poi successivamente dice <Assumere antiaggreganti piastrinici nel post infarto riduce le possibilita' di recidive> Un giro di ballo di 360 gradi. Boh Forse Lei visto che Le rompo le scatole spesso mi vuole impaurire per allontanarmi. Basta dirlo. grazie
[#54] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che lei non apprezzi molto nè la mia pazienza ( è il 51esimo post) nè i miei tentativi di spiegarle.
Se una persona è ammalata com lei è deve assumere dei farmaci come nel suo caso antiaggreganti dal momento che se mette sul piatto della bilancia i possibili effetti collaterali e sull altro piatto le complicanze di NON assumere tale terapia, la bilancia si sposta a favore dell impiego dei farmaci.
Quindi non dico tutto ed il contrario di tutto.
Dico le cose come stanno.
Tutto qui.
Con questo la saluto
[#55] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
No io l'apprezzo moltissimo e mi scuso se le sono sembrato scortese. Ci mancherebbe . Lei e' sempre puntuale e prezioso e rileggendo il post dove mi ha spiegato per filo e per segno tutto mi rendo conto di essere stato un po' scortese. Mi perdoni e accetti il mio grazie e i saluti
[#56] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.
[#57] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. Mi puo' dire se le statine (io uso Torvast 40) sono pericolose ed hanno effetti secondari molto gravi. Io giro molto su internet e si legge tutto ed il contrario di tutto su questo medicinale. Le sarei molto grato
[#58] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Come tutti i farmaci anche le statine possono avere effetti collaterali; soltamente una piccola percentuale di pazienti possono lamentare crampi muscolari ed elevazione del CPK. La sintomatologia ed il rilievo ematochimico rientrano immediatamente dopo la sospensione della statina od il cambiamento ad un'altra statina.
Ma le statine riducono del 30% la possibilita' di reinfarto o di ictus (non solo perche' riducono la colesterolemia...) e sono indispensabili in pazienti come lei che hanno presentato un infarto miocardico.
Le suggerisco di evitare di vagare per internet e di fidarsi di piu' dei Colleghi che la hanno in cura.
Arrivederci
[#59] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio. Lei la pensa esattamente come il mio medico che mi consiglia di smettere di farmi del male leggendo stronzate su internet. < se hai dei dubbi ci sono io> dice. Ha ragione. Saluti
[#60] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. Cecchini Prendere i due farmaci di cui sopra menzionati rende piu' facile la formazione di lividi nel caso di battute di bracci e gambe, o parti del corpo? Ieri sono caduto in marsanda battendo ginocchi e bracci e mi sono venuti dei lividi. E' una cosa normale?. Grazie infinite. lei e' la mia salvezza
[#61] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È perfettamente normale. Poi guardi, io non sono la sua salvezza. Sono un medico che cerca di avere una pazienza infinita.
Un caro saluto
[#62] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Lei ha una pazienza infinita ed io ma penso tutti quelli a cui risponde le debbano essere grati. Grazie e saluti